FoodGastronomia

Perché scegliere l’olio d’oliva biologico extravergine

Scegliere l'olio d'oliva biologico extravergine potrebbe essere un’ottima idea per l’ambiente e per la nostra salute, parola degli esperti.

Ci sono molte ragioni per scegliere l’olio d’oliva biologico extravergine, sia ambientali che nutrizionali. Questo prodotto, uno dei capisaldi della dieta mediterranea e della cucina nostrana, si trova sempre più spesso nella sua versione bio, una certificazione che agli italiani piace molto. E mentre il settore biologico cresce i produttori di olive e di olio si stanno attrezzando informare i consumatori sui vantaggi dell’olio d’oliva biologico, con sostenibilità e benessere in mente.

LEGGI ANCHE: Differenza tra olio vergine d’oliva e olio extravergine d’oliva

olio oliva biologico extravergine

I vantaggi nutrizionali dell’olio d’oliva biologico extravergine

Cominciamo con uno degli motivi paradossalmente più controversi del perché scegliere l’olio d’oliva biologico extravergine e più in generale prodotti biologici: i vantaggi nutrizionali. Gli esperti non sono ancora riusciti a stabilire con assoluta sicurezza che il profilo nutrizionale degli alimenti biologici sia migliore di quello dei prodotti convenzionali, ma gli studi in merito sono sempre più numerosi: in una pubblicazione intitolata «Higher antioxidant and lower cadmium concentrations and lower incidence of pesticide residues in organically grown crops: a systematic literature review and meta-analyses» alcuni ricercatori hanno analizzato oltre 343 studi relativi alle caratteristiche nutrizionali dei prodotti biologici, scoprendo alcuni dati molto interessanti.

Secondo i dati riportati nella ricerca la concentrazione di antiossidanti e polifenoli è risultata maggiore nei prodotti biologici, in particolare si sono trovati più acidi fenolici, flavonoidi, antocianine e diverse altre sostanze benefiche. Inoltre gli scienziati hanno anche rilevato una maggiore concentrazione di pesticidi nei prodotti convenzionali rispetto a quelli biologici. Quanto scoperto dagli scienziati offre un’ottima motivazione sul perché scegliere l’olio d’oliva biologico extravergine.


Sostenibilità e rispetto dell’ambiente

Un altro aspetto da considerare quando si vuole scegliere l’olio extravergine d’oliva biologico è quello della sostenibilità, e che ci si voglia credere o meno anche questo punto è molto discusso tra gli esperti. Da una parte in molti sostengono che il biologico abbia un minore impatto sull’ambiente, ma allo stesso tempo questo dato sarebbe valido in relazione alla superficie, non alla quantità di prodotto raccolto.

D’altra parte ci sono alcuni dati abbastanza incontrovertibili quando si parla di biologico: per esempio non vengono utilizzati prodotti chimici di sintesi nei campi, e la biodiversità nel terreno risulta maggiore. Insetti e altri animali sembrano preferire terreni in cui viene praticata l’agricoltura biologica

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.