FoodGastronomia

Cosa usare al posto della fecola di patate

Esistono diverse alternative da usare al posto della fecola di patate, ottime da conoscere quando in dispensa manca questo ingrediente.

I sostituti da usare al posto della fecola di patate non mancano: c’è per esempio il largamente conosciuto amido di mais, ma anche il meno conosciuto arrowroot (scritto anche staccato a seconda delle fonti). In ogni caso stiamo parlando, generalmente, di sostanze addensanti, il cui compito è appunto rendere un liquido più simile ad un gel o ad una crema, ed è anche nella consistenza che queste alternative della fecola di patate si distinguono l’una dall’altra.

Cosa usare al posto della fecola di patate

Amido di mais o maizena

Se si considera che la fecola di patate non è nient’altro che l’amido di questo tubero, è facile capire perché l’amido di mais è considerato tra le prime alternative da usare al posto della fecola di patate. La loro composizione è molto simile ed è particolarmente apprezzato per il suo sapore estremamente neutro, che gli permette di essere utilizzato in moltissime ricette diverse.

Un altro vantaggio dell’amido di mais rispetto ad altre alternative da usare al posto della fecola di patate è che, essendo molto simili, se ne può usare lo stesso peso, senza modificare in maniera sostanziale la ricetta. Da tenere presente che questo prodotto è senza glutine ed è anche comunemente conosciuto come maizena.


Arrowroot

L’arrowroot, conosciuto anche come fecola di maranta, è tra le alternative meno note da usare al posto della fecola di patate. Viene prodotta da alcune piante di origine sudamericana ed è particolarmente apprezzata nella cucina vegan così come in quella senza glutine.

Nel caso dell’arrowroot però bisogna stare attenti: a differenza della maizena, che si può usare al posto della fecola di patate mantenendo le stesse proporzioni, con la fecola di maranta bisogna usarne circa il doppio.

Amido di riso

Per questa alternativa da usare al posto della fecola di patate bisogna fare un importante appunto: amido di riso e farina di riso non sono la stessa cosa, nonostante alcune fonti li riportino come sinonimi. Il primo è un derivato del secondo, che contiene, come suggerisce il nome, prevalentemente amido.

Questo sostituto, come la maizena, è molto apprezzato per via del suo sapore decisamente neutro, oltre che essere relativamente facile da reperire. L’unica accortezza quando si decide di usare al posto della fecola di patate l’amido di riso è aggiungerlo alla ricetta abbastanza presto, in modo che abbia tempo di cuocersi raggiungendo la consistenza perfetta.

Amido di tapioca

Un altro sostituto molto apprezzato da usare al posto della fecola di patate è l’amido di tapioca, molto simile per tanti versi a quello di arrowroot come aspetto e consistenza praticamente impalpabile. A differenza però di altre alternative di cui abbiamo parlato tende ad aggiungere una nota dolciastra alle ricette in cui viene impiegato, motivo per cui normalmente si sta molto attenti con il dosaggio.

Amido di frumento

Conosciuto tecnicamente come frumina, l’amido di frumento è un sostituto molto apprezzato da usare al posto della fecola di patate. Trattandosi anche in questo di un amido il suo utilizzo è praticamente identico, anche se la frumina è particolarmente apprezzata dei dolci cotti, per esempio nella preparazione del Pan di Spagna, dove si distingue per la sua particolare capacità lievitante. A differenza di altri prodotti elencati in questa lista bisogna tenere a mente che la frumina contiene glutine.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.