FoodSpezie & Aromi

Shiso: cos’è e come si usa il basilico giapponese

Shiso, basilico giapponese o basilico cinese, una pianta aromatica famosa in oriente: capire cos’è e come si usa può aiutare in cucina per preparare piatti creativi.

Conosciuta come shiso, basilico giapponese o basilico cinese, questa pianta aromatica proveniente dall’oriente viene utilizzata da anni in cucina per insaporire piatti della cultura gastronomica dell’Asia. Ne esistono molte tipologie diverse, come lo shiso verde e lo shiso rosso, tutti appartenenti alla famiglia Perilla frutescens, ma si distinguono in base al colore delle foglie. In particolare quello rosso in inglese è conosciuto come beefsteak plant per il suo particolare colore violaceo che ricorda una bistecca cruda.

shiso basilico giapponese
Foto da Instagram / koku.culture

Cos’è il basilico cinese

Come abbiamo anticipato, lo shiso è una pianta dal particolarissimo profilo aromatico. Qui in occidente lo chiamiamo spesso basilico giapponese o basilico cinese, ma con questo nome generico in realtà si possono indicare erbe aromatiche dal sapore molto diverso: lo shiso verde, per esempio, è molto difficile da ricondurre a sapori comuni in occidente, racchiudendo sentori agrumati, erbacei e mentolati, rimanendo comunque, in qualche modo, simile al basilico.

Per capire veramente cos’è il basilico giapponese è utile vedere come si usa in cucina in quei paesi dove è originario. Lo shiso rosso, per esempio, viene impiegato per una preparazione molto famosa in oriente l’Umeboshi, un piatto a base di prugne salate. Il particolare colore del basilico cinese dona l’aspetto unico a questo frutto, riconoscibile anche da molto lontano nei mercati asiatici.

Come si usa in cucina il basilico giapponese

Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente, lo shiso ha un utilizzo molto vario in cucina, ma un aspetto che lo distingue da altre erbe aromatiche come il basilico nostrano è che della pianta vengono impiegate tutte le parti: foglie, fusto, semi e germogli. Ognuna di queste ha il suo particolare ruolo e sapere come si usa può darvi modo di preparare ricette creative, dando una marcia in più alle vostre ricette asiatiche come riso e miso.

Un altro possibile utilizzo dello shiso è in preparazioni occidentali per avere un effetto fusion molto interessante. In questo caso la parola d’ordine è sperimentare, soprattutto con quei piatti tradizionali che possono dar vita a preparazioni inaspettate.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.