FoodFrutta & VerduraGastronomia

Differenza tra zuppa e minestra

Li usiamo spesso e volentieri come sinonimi, ma tra zuppa e minestra c’è differenza. E il minestrone non rientra in nessuna delle due categorie.

Zuppa e minestra, nonostante vengano utilizzati spesso come sinonimi, sono sostanzialmente piatti diversi. A fare la differenza non sono tanto gli ingredienti quanto la consistenza, assieme all’origine del nome e al pasto di riferimento per servirle. Va subito specificato un punto: il minestrone che mangiamo solitamente fa fatica ad entrare in entrambe le definizioni.

differenza zuppa minestra

Zuppa

Questo termine fa riferimento al termine gotico suppa, con cui si indicava il pezzo di pane in fondo alla scodella, in cui i contadini servivano il brodo. A differenza dell’uso attuale però in passato il tozzo di pane secco era utilizzato a ‘mo di cucchiaio, non esattamente la posata improvvisata più pratica. Nelle zuppe non vanno mai aggiunti pasta o riso e il brodo dove essere molto consistente, trasformandosi in estate in un piatto fresco e leggero, perfetto per tenersi idratati, basti pensare al gazpacho.

zuppa

Minestra

La minestra è un piatto che deriva dal tipico gesto del capofamiglia, che amministrava la divisioni delle porzioni tra i diversi commensali. La caratteristica delle minestre è l’aggiunta di cereali, oggi tendenzialmente rappresentati da pasta o riso. A differenza delle zuppe andrebbero servite solo la sera, almeno volendo seguire le indicazioni della cucina classica, e il brodo con cui sono preparate tende ad essere molto leggero.

minestra

Ma in tutto ciò, il minestrone? Questo piatto, tipico della cucina popolare italiana, tanto osannato da Pellegrino Artusi, si colloca a metà tra le due varianti. Tecnicamente potrebbe essere considerato una minestra, vista la leggerezza del brodo e la possibilità di aggiungere cereali o pasta, o una zuppa se servito con una fetta di pane sul fondo del piatto.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.