CulturaStoria

Chi fu il primo Celebrity Chef?

Il primo Celebrity Chef fu, con tutta probabilità, Marie-Antoine Carême, un cuoco dalla storia tragica e misteriosa che conquistò la gola di Parigi.

Sapete chi fu il primo Celebrity Chef? La domanda potrebbe essere un po’ vaga in effetti, anche perché definire la figura di Celebrity Chef non è affatto semplice. Ma Marie-Antoine Carême, pasticcere e chef che preparò la torta per il matrimonio di Napoleone Bonaparte, è tra i personaggi che più si avvicinano al concetto di celebrità in cucina che abbiamo oggi.

Chi fu il primo Celebrity Chef

Chi è Marie-Antoine Carême

Dell’infanzia del Celebrity Chef Marie-Antoine Carême non si sa molto: potrebbe essere nato 1783 o il 1784, è probabile che sia stato il 16 figlio di una famiglia che abitava poco fuori Parigi. A 8 anni, nel pieno della prima rivoluzione francese, fu abbandonato a sé stesso, riuscendo a sopravvivere solo trovando lavoro in una trattoria, la sua prima esperienza a contatto con una vera cucina.

L’impegno e la dedizione di Marie-Antoine Carême lo portano, a 15 anni, a lavorare per Sylvain Bailly, un panettiere molto apprezzato che aveva il suo laboratorio in un quartiere chic di Parigi. Il suo nuovo capo lo fece impegnare nella lettura e nella scrittura durante i pomeriggi liberi, così il giovane pasticcere cominciò ad approfondire la sua cultura, girovagando anche tra le opere custodite nella Bibliotheque Nationale.

È proprio tra i libri che Marie-Antoine Carême scopre la sua seconda passione, quella per l’architettura e l’arte. Non passa molto prima che il giovane Celebrity Chef unisca le sue passioni per mettere a punto dolci che sembra opere d’arte, che ripropongono capolavori architettonici come una fortezza cinese o rovine greche dimenticate. Col tempo le persone cominciano ad accalcarsi fuori dal panificio per vedere le creazioni di Marie-Antoine Carême.

Chi è Marie-Antoine Carême

Il futuro Celebrity Chef comincia a intraprendere la strada verso importanti amicizie quando viene invitato da un diplomatico francese, Charles Maurice de Talleyrand-Périgord, a cucinare per lui per un anno, menù sempre diversi, che stupiscano sia gli occhi che il palato. L’esperienza sembra funzionare molto bene e il diplomatico rimane molto soddisfatto dell’operato di Marie-Antoine Carême.

Il successo è tale che perfino Napoleone Bonaparte decide di sfruttare le doti del giovane chef, chiedendogli di preparare la torta per il suo matrimonio con la seconda moglie Marie-Louise d’Austria. In quel periodo gli si attribuisce una citazione degna del primo Celebrity Chef della storia: «io voglio sapore e ordine. Un piatto ben presentato per me è il cento per cento migliore ai miei occhi». Una frase che ci si potrebbe tranquillamente aspettare da uno chef moderno.

Un’altra impresa leggendaria di Marie-Antoine Carême fu un pasto organizzato dal Gran Duca Nicola di Russia nel 1817, il cui menù comprendeva oltre 120 diversi piatti, di cui 32 erano solamente i dessert. Fu proprio per queste preparazioni eclatanti che è considerato il primo Celebrity Chef, che morirò proprio per colpa dei fumi del carbone che respirò tutta la vita ai fornelli, ad appena 50 anni. Una storia che ha dell’incredibile, ma che dimostra come le celebrità in cucina siano nate ben prima della televisione.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.