FoodFrutta & Verdura

10 consigli per realizzare un perfetto barbecue vegan

Volete preparare un perfetto barbecue vegan? Scoprite i nostri dieci consigli per renderlo appetitoso, originale e creativo.

Amazon aveva annunciato che i barbecue vegan sarebbero stati il trend dell’estate 2018, e così è stato. La moda del BBQ sta infatti conquistando sempre più persone nel mondo, facendosi spazio anche tra i menù dei ristoranti, nei ricettari o nei food blog dedicati alla dieta vegana o vegetariana e attirando l’attenzione anche di chef di fama internazionale. Tra spiedini di tofu e verdure e cotolette di seitan alla griglia, tantissime sono le combinazioni e le ricette vegane.

1. Scegliere la giusta salsa di accompagnamento

salsa barbecue vegan

Per dare un tocco di sapore alle vostre portate grigliate, è essenziale abbinare la giusta salsa. Si potrebbe provare con un italianissimo pesto, dalla ricetta tradizionale genovese fino ad altre sfiziosi varianti, come quello alla rucola o al sedano. Da provare anche una variante leggermente piccante della salsa messicana guacamole a base di avocado e pomodori, perfetta per i barbecue estivi, o una coloratissima e speziata selezione di hummus.

2. Pensare a un contorno speciale per bilanciare i sapori

contorno barbecue vegan

Un buon barbecue vegan non può ritenersi tale senza un contorno di verdure o un’insalata. A dirlo è lo chef inglese di fama mondiale Jamie Oliver. In un suo articolo, dedicato al barbecue vegan, suggerisce ad esempio di grigliare delle pannocchie e di utilizzarne successivamente i chicchi per guarnire un’insalata a base di cipolline, pomodori maturi e succo di lime. Per i fan delle spezie suggerisce invece un contorno di peperoncini dolci grigliati, conditi con menta fresca, succo di limone e olio d’oliva.

3. Sperimentare ricette di spiedini

spiedini barbecue vegan

Se si pensa agli spiedini vegan il primo pensiero va al consueto a base di tofu marinato alternato a pomodori, zucchine e peperoni. Il nostro consiglio è quello di provare a sostituire il tofu con cubetti di seitan o tempeh, di provare altri tipi di verdure (funghi, cipolle, patate, carote ecc.) e di considerare anche un’alternativa vegana agli arrosticini. Quest’ultima può essere realizzata con pezzetti di seitan ricoperti da una salsa tandoori, a base di yogurt di soia, spezie varie e limone.

4. Dare spazio anche alla frutta

frutta barbecue vegan

I protagonisti indiscussi dei barbecue vegani e vegetariani sono da sempre le verdure. Un’idea originale e molto in voga in questo momento è quella di sostituire la frutta alla verdura, grigliando ad esempio avocado, pesca, ananas, e fragola, da alternare volendo anche ai nostri spiedini misti.

5. Dare più sapore al tofu e al tempeh

tofu tempeh barbecue vegan

Un segreto su come insaporire la «carne vegetale» dei nostri barbecue cruelty-free viene dal libro VBQ: The Ultimate Vegan Barbecue Book, scritto dai food blogger tedeschi Nadine Horn e Jörg Mayer. Per avere un tofu perfetto e croccante i due autori consigliano di rimuoverne il liquido, magari schiacciandolo tra due piatti, e di congelarlo per alcune ore prima di grigliarlo. Per la preparazione del tempeh è consigliabile invece una rapida scottatura in acqua salata, per fare in modo che il panetto sia più flessibile e per attenuarne il tipico odore un po’ pungente. A questo va poi seguita, come per il tofu, una marinatura e infine la grigliatura.

6. Provare bistecche di verdure

bistecche di verdure barbecue vegan

E se provassimo a mettere da parte prodotti industriali o dalla lunga preparazione casalinga, quali seitan e soia, e riscoprissimo sapori più naturali? Il nostro consiglio è quello di provare diversi tipi di bistecche vegetali. Un’idea sfiziosa potrebbe essere quella di grigliare cipolle caramellate con miele e mostarda, melanzane in stile giapponese con salsa di miso e sesamo o cavolfiori ricoperti da lime e chipotle (peperoncini messicani affumicati).

7. Essere creativi con la preparazione dei burger

burger creativi barbecue vegan

La carne vegetale o le verdure grigliate dei nostri barbecue vegan possono essere l’ingrediente principale di favolosi burger. Se anche in questo caso la salsa ha un ruolo decisivo, così come gli altri condimenti utilizzati, altrettanto importante è il tocco creativo. Da provare, allora, diversi tipi di insalata, spezie, erbe e agrumi, da abbinare diversamente a ogni tipologia di burger. Non dimenticate che anche la scelta del pane è importante; si può spaziare da pani più o meno integrali, gluten free e a base di farine diverse.

8. Non dimenticare le proteine

proteine barbecue vegan

In una dieta vegana, così come in tutte le altre diete, è bene prestare attenzione all’apporto proteico dei piatti che scegliamo. Per un barbecue vegan e proteico si può ad esempio optare per un burger a base di legumi e mais o uno in stile messicano a base di fagioli neri, così da ottenere un panino completo da un punto di vista nutrizionale.

9. Aggiungere semi e frutta secca

semi frutta secca barbecue vegan

Per aggiungere croccantezza, sapore e sostanze nutritive alle ricette vegane per il barbecue si può ricorrere a semi e frutta secca di tutti i tipi. Si possono ad esempio utilizzare semi di sesamo, di girasole, di zucca e pinoli, anacardi e noci, interi o tritati.

10. Provare nuovi trend e nuovi sapori

nuovi trend patate dolci barbecue vegan

Due alimenti dalle proprietà benefiche, provenienti da luoghi diversi ma a noi lontani, hanno letteralmente spopolato quest’anno. Parliamo dell’esotico frutto jackfruit e delle patate dolci americane. Superfood buoni e versatili, possono rappresentare una vera novità nei vegan BBQ. Se il jackfruit grigliato si abbina perfettamente alla salsa barbecue americana, le patate dolci possono invece essere la base di un burger vegetale, lavorate insieme a ceci e spezie.

TOPIC BBQveg
blank

Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.