BevandeTè & Caffè

Tè alla cannabis biologica, un nuovo trend per dormire meglio

Il trend del tè alla cannabis biologica sta spopolando tra chi vuole dormire meglio: il settore di questa sostanza sta crescendo nei paesi dove è legalizzata.

Le bustine di tè alla cannabis biologica potrebbero diventare il prossimo trend per dormire meglio, con combinazioni di erbe aromatiche per andare incontro a tutti i gusti dei consumatori. La nuova moda sta prendendo piede in quegli stati in la cannabis è stata legalizzata e sta diventando, lentamente, una sostanza di uso comune. Gli infusi di questa pianta sarebbe ottimi per chi vuole conciliare il sonno e rilassarsi, senza per forza passare per metodi di assuzione meno salutari.

te cannabis bio

Perché il tè alla cannabis biologica sta facendo tendenza


Mitcho Thompson, un professionista del settore della canapa, ha sottolineato che il tè alla cannabis biologica, in quanto infuso, è uno dei metodi preferiti di assunzione di questa sostanza. Normalmente chi la consuma ama preparare da sé la propria bevanda, con una miscela personale di erbe che possono comprendere anche menta e salvia. Solitamente quelli aggiunti nel tè sono tutti ingredienti bio.

C’è però una peculiarità che altri tè non hanno: affinché il thc, il principio attivo della pianta non presenta nella cannabis legale presente in Italia, sia assimilato, è meglio aggiungere una componente grassa al tè. Qui entra in gioco il burro di yak, o quello di cocco, come anche il più comune latte o panna.

In ogni caso, come sottolinea Mitcho Thompson, il calore dell’acqua non è sufficiente per liberare completamente il famoso THC, motivo per cui il tè alla cannabis biologica non è particolarmente «forte». Eppure l’effetto rilassante è sufficiente per stimolare il sonno, motivo per cui la bevanda è apprezzata da chi vuole dormire meglio.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.