Cibi etniciEconomia

Starbucks introduce due nuovi piatti vegani

Saranno un'insalata di pasta e una torta salata preparate con ingredienti di Impossible Foods, azienda famosa per gli hamburger vegetali che sanno di carne.

Starbucks aggiunge ai suoi menù due nuovi piatti vegani. Le novità, un’insalata di pasta e una torta salata vegetariana, saranno disponibili solo nei negozi di Singapore, almeno per il momento. Un nuovo passo della catena internazionale di caffetterie per ridurre la sua impronta ecologica, in linea con i cinque obbiettivi per diventare più sostenibile annunciati a inizio 2020.

Starbucks introduce due nuovi piatti vegani nei negozi di Singapore

I nuovi piatti vegani partono da Singapore

Per le nuove pietanze Starbucks ha puntato sugli ingredienti di Impossible Foods, azienda nata nel 2011 e diventata famosa per i suoi hamburger vegani dal sapore che si avvicina molto a quello della carne. Un’innovazione che è valsa alla società il soprannome di “Tesla del settore alimentare”. Nelle sue caffetterie di Singapore, Starbucks venderà l’Impossibile Pasta Salad Bowl, un’insalata di fusilli con broccoli, fagiolini, piccole pannocchie, pomodoro ciliegino e le polpette di soia con sesamo, e l’Impossible Pie, una torta salata vegetariana farcita con carne trita Impossible, cetriolini, salsa pomodoro e formaggio.

I nuovi arrivi seguono il lancio, avvenuto il mese scorso, dell’Impossibile Rendang Pie, una rivisitazione locale a edizione-limitata di un piatto classico di Starbucks: una torta salata a base di carne trita Impossible cotta lentamente in un sugo di carote, edamame, patate e uova. “Sappiamo – ha detto Patrick Kwok, general manager di Starbucks Singapore – che i nostri clienti sono sempre più interessati a piatti e bevande vegetariane e siamo entusiasti di fare queste aggiunte innovative al nostro menù”. Per il futuro, ha aggiunto il dirigente, “stiamo cercando di ampliare la nostra offerta di bevande con alternative vegetali”.

Gli obbiettivi sostenibili di Starbucks

L’aumento dei piatti vegetariani-vegani nei propri negozi è uno degli obbiettivi che Starbucks si è prefissata all’inizio dell’anno. Tra gli altri punti annunciati dal Ceo Kevin Johnson ci sono anche l’abbandono del packaging mono-usol’aumento degli investimenti nell’agricoltura rigenerativa e nella gestione dei rifiuti e lo sviluppo di punti vendita più ecofriendly. Un programma importante per l’azienda che nel 2021 festeggerà il suo cinquantesimo anniversario.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.