AmbienteEcologia

Risparmiare energia elettrica in casa: 10 trucchi e consigli utili

Per risparmiare energia elettrica in casa esistono diversi trucchi e consigli molto utili e soprattutto facili da mettere in pratica, anche subito.

I trucchi per risparmiare energia elettrica in casa non mancano, così come i consigli utili da poter mettere in pratica subito. Si tratta di accorgimenti che possono sembrare dettagli all’inizio, ma sul lungo periodo possono fare una grande differenza, non solo sulla bolletta, ma anche a livello di impatto ambientale e sostenibilità.

Risparmiare energia elettrica in casa

1. Utilizzare lavatrice e lavastoviglie solo quando piene

Il primo consiglio per risparmiare energia elettrica in casa è quello di utilizzare lavatrice e lavastoviglie solo quando piene. Può sembrare una banalità, ma la differenza è sostanziale, sia per l’elettricità risparmiata, sia per la sostenibilità di un gesto simile. Questo può voler dire far andare questi elettrodomestici molto meno spesso, con un sostanziale risparmio, anche di tempo, visto che le si deve svuotare complessivamente meno volte.


2. Lavare i vestiti in acqua fredda

Rimanendo in tema di lavatrice, per risparmiare energia elettrica in casa tra i consigli più utili c’è quello di lavare i vestiti in acqua fredda. Molto spesso tendiamo a sopravalutare la necessità di una temperatura molto alta dell’acqua quando laviamo i nostri panni, ma la verità è che l’acqua calda è necessaria solo quando si intende sanificare vestiti, lenzuola o asciugamani.

3. Tenere gli elettrodomestici puliti

Un altro trucco per risparmiare energia elettrica in casa che riguarda principalmente lavatrici e lavastoviglie (ma anche altri elettrodomestici), riguarda la loro pulizia: un esempio emblematico sono appunto lavatrici e lavastoviglie, il cui filtro può con il tempo otturarsi facendo calare l’efficienza ad ogni lavaggio.

4. Non stare davanti al frigorifero aperto

Tra i consigli per risparmiare energia elettrica in casa più sottovalutati ce n’è uno banale: non stare davanti al frigo aperto troppo a lungo. Può sembrare un’inezia, ma se si somma lo sbalzo di consumi che un frigorifero deve fare per rimanere in temperatura, sul lungo periodo il risparmio diventa sensibile. Lo stesso vale anche per il forno durante la cottura degli alimenti.

5. Sfruttare l’energia del sole

Può sembrare un consiglio banale, ma sfruttare l’energia del sole per risparmiare energia elettrica in casa non vuol dire solo puntare sull’energia solare: il nostro astro è un’ottima fonte di calore ed è molto utile per scaldare casa, basta stare attenti a lasciare entrare la luce nelle ore giuste. Da questo punto di vista aiuta molto anche il colore delle pareti. Ovviamente in estate vale il contrario per risparmiare sull’aria condizionata.

6. Non stare troppo sotto la doccia

Tra i trucchi e consigli più scontati quando si tratta di risparmiare energia elettrica in casa, evitare di stare troppo sotto la doccia può fare una differenza sostanziale in bolletta. Sulla stessa linea gli esperti consigliano di cercare di tenere il più possibile bassa la temperatura dell’acqua calda, in modo da non costringere la caldaia o il boiler a lavorare in maniera eccessiva.

7. Non lasciare elettrodomestici in stand by

Un altro trucco per risparmiare energia elettrica in casa, tra i più gettonati sicuramente, è quello di non lasciare alcun elettrodomestico in stand by. Per raggiungere questo obiettivo è molto utile avere degli interruttori generali in casa per togliere direttamente corrente alle prese, utilizzare ciabatte con interruttore, oppure affidarsi ai prodotti per smart home.

8. Staccare i caricabatterie quando non utilizzati

Un consiglio molto più sottovalutato di quello precedente per risparmiare energia elettrica in casa è quello di staccare i caricabatterie dalla presa quando non utilizzati. In pochi sanno che questi strumenti tendono a consumare anche quando non collegati al telefono o al computer portatile, poco, è vero, ma lo fanno. Staccarli non costa nulla, ma fa risparmiare sul lungo periodo.

9. Usare il forno a microonde

Gli appassionati di cucina potrebbero storcere il naso, ma usare il forno a microonde al posto del forno, quando possibile, è un ottimo modo per risparmiare energia elettrica in casa. Questo elettrodomestico è molto più efficiente del suo cugino più tradizionale, e permette di scaldare certe vivande più velocemente riducendo sostanzialmente i consumi.

10. Usare lampadine efficienti

L’ultimo tra i consigli più utili per risparmiare energia elettrica in casa è quello più sentito ma più utile sul lungo termine: usare lampadine efficienti. Questo significa cambiare quelle che abbiamo in casa che siano ancora alogene, e, se ne si ha la possibilità, optare anche quelle lampadine smart che possono essere utilizzate attraverso app o comandi vocali. Con queste ultime vi basterà chiedere al vostro assistente vocale di spegnerle, senza muovervi dalla stanza in cui vi trovate.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.