Dal mareFood

Perché si sbatte il polpo prima di cucinarlo

L’abitudine di sbattere il polpo sugli scogli prima di mangiarlo fa parte della tradizione ed è un’abitudine legata all’animale pescato fresco. Ma perché si fa esattamente?

Qualcuno avrà visto la scena in spiaggia e si sarà posto la domanda: perché si sbatte il polpo prima di cucinarlo? Un gesto che fa parte della tradizione dei pescatori alla ricerca di questi animali, che appena usciti dall’acqua mordono il polpo in mezzo agli occhi e lo sbattono sugli scogli con violenza. Non è solo abitudine: questa cruenta pratica avrebbe una spiegazione scientifica.

sbatte polpo prima cucinarlo
Foto di Daniele Pietrobelli

Perché si sbatte il polpo

Il morso che normalmente il pescatore da all’animale è un modo veloce per ucciderlo, in modo che non soffra durante l’operazione successiva. Quando si sbatte il polpo – da non confondere con il polipo – sugli scogli infatti il pescatore dovrebbe sempre accertarsi che l’animale non sia più in vita. La pratica serve per rendere le fibre della carne più tenere e preparare il cefalopode ad essere consumato anche crudo.

perche si sbatte polpo

In più, secondo alcune fonti, renderebbe meno probabile che un tentacolo rischi di soffocare chi lo sta mangiando, considerando che 2 terzi delle cellule cerebrali dell’animale sono proprio nei tentacoli. La cosa incredibile è che questa pratica sembrerebbe usata anche dai delfini per lo stesso scopo.

Parlando dei trucchi per cucinare il polpo abbiamo sottolineato come congelare l’animale per una notte, prima di cucinarlo, potrebbe servire a ottenere lo stesso effetto per le fibre della carne.

TOPIC polpo
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.