Dolci & PasticceriaFoodGastronomia

Marmellata al gin tonic, per una colazione da veri campioni

Scommettiamo che la marmellata al gin tonic non l’avevate ancora sentita. Eppure sembra che presto la potremmo vedere anche sulle nostre tavole.


Se volete una marcia in più a colazione dovete provate la marmellata al gin tonic, una preparazione che non si trova ancora nei supermercati ma potrebbe presto spuntare nelle gastronomie più alla moda. Una sorta di crema spalmabile al sapore del famoso cocktail, preparata con semplici ingredienti.

Marmellata al gin tonic per una colazione da veri campioni

Marmellata al gin tonic

Stanchi della vostra solita, noiosa colazione? Tra poco potrete probabilmente provare la fantastica marmellata al gin tonic, una confettura – sì, bisogna essere pignoli ogni tanto – composta da zucchero, gin, tonica e un mix di spezie. Stiamo parlando di un prodotto molto profumato, grazie all’impiego di bacche di pepe rosa, ginepro e cardamomo, perfetto anche per accompagnare alcuni formaggi dal sapore non troppo delicato.

Marmellata al gin tonic ingredienti

Un’altra versione di questa marmellata – questa volta è proprio il caso di chiamarla così – vede arance e limoni alla base composto, con un’aggiunta di gin per aromatizzare. Il grado alcolico di questi prodotti è minimo, solitamente inferiore al 2%, pertanto non c’è da preoccuparsi: non riuscirete a sbronzarvici nemmeno se voleste.

Marmellata al gin tonic

Ovviamente spalmarla sul pane è solo l’inizio. In molti stanno già provando a cimentarsi con dolci cotti al forno, sfruttando la marmellata al gin tonic per dare una marcia in più inaspettata ai propri dessert. E voi come la utilizzereste in cucina?

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.