NutrizioneSalute

Le preferenze alimentari sono scritte nel DNA

Le preferenze alimentari sono scritte nel DNA, lo conferma uno studio giapponese sugli stili di vita e preferenze gastronomiche

I nostri geni sono la nostra eredità, contengono e trasportano informazioni di ogni singolo essere vivente. Uno studio giapponese ha rilevato che anche le preferenze alimentari sono scritte nel DNA, confermando che la scelta tra pesce o carne, verdure o legumi sono scelte genetiche.

Le preferenze alimentari sono scritte nel DNA

Il risultato dello studio

Uno studio recente condotto da Riken Center for Integrative Medical Sciences (IMS) e Osaka University, e pubblicato sulla rivista Nature Human Behavior, ha preso a campione oltre 160 mila persone, chiedendo di definire, tramite un questionario, i propri stili di vita e le abitudini alimentari. Il risultato dello studio, a seguito dell’analisi di questi test incrociati con i dati genetici di ogni individuo, è stato l’individuazione di nove geni associati alle preferenze alimentari. I nove geni sono collegati a caffè, tè, yogurt, formaggio, soia fermentata (natto), tofu, pesce, verdure e carne, definendo così che le preferenze alimentari sono scritte nel DNA di ogni individuo.

Lo studio ha poi concluso che le variazioni genetiche, dette anche mutazioni, corrispondono alle preferenze alimentari per certi gusti e per certi sapori. Ad esempio, chi è amante degli alcolici, è portato a scegliere il sapore amaro negli alimenti, altri geni si trovano potenzialmente nel DNA di chi sceglie yogurt e formaggio, quindi la categoria dei latticini. L’aspetto aggiuntivo e positivo di questo studio è stato proprio quello di analizzare le preferenze alimentari genetiche e non le malattie, volendo capire se certe variazioni genetiche rendessero rischiose per alcune persone il mangiare abitualmente determinati cibi. Come ha affermato Yukinoro Okada, Senior Visiting Scientist presso Riken IMS e professore dell’Università di Osaka: “sappiamo che ciò che mangiamo definisce ciò che siamo, ma abbiamo scoperto che ciò che siamo definisce anche ciò che mangiamo”.

Le preferenze alimentari sono scritte nel DNA, questo studio infatti spiega anche come per certe persone sia facile resistere a certi alimenti senza troppa fatica, quanto invece a volte si esagera con certi alimenti, perché «presi per la gola».

blank
Giornalista pubblicista, attratta dalla natura e dal benessere, una persona dinamica e motivata da una costante voglia di conoscere il mondo che la circonda. Laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità, con uno spiccato interesse per la moda, lo yoga e la buona cucina.