FoodGastronomia

Le polpette IKEA non sono svedesi, ma turche

Le famose polpette IKEA? Non sono svedesi, ma turche. A sottolinearlo l’account Twitter ufficiale della Svezia, svelando una ricetta vecchia di quasi tre secoli.


Un mito è caduto: le iconiche polpette IKEA non sono svedesi, ma turche. È molto probabile, se avete visitato uno dei negozi del noto marchio di arredamento, che abbiate assaggiato le famose polpette incriminate. Non si capisce ancora, esattamente, quale sia stata l’origine della confessione, ma giornali internazionali come il New York Times, si chiedono quale potrebbe essere l’impatto sulla catena svedese.

Le polpette IKEA non sono svedesi ma turche

Le polpette svedesi del re Carlo XII

Nel tweet pubblicato sul profilo ufficiale della Svezia, Sweden.se, si legge che le polpette svedesi sarebbero in realtà basate su una ricetta che il re Carlo XII riportò in patria dalla Turchia, circa tre secoli fa. Le reazioni non si sono fatte attendere, considerando quanto IKEA abbia contribuito a far conoscere il piatto in tutto il mondo: c’è chi propone un cambio nome con il turco kofte e chi invece confessa che la sua vita non sarà più la stessa.

Le polpette IKEA non sono svedesi ma turche

Qualcuno sottolinea anche come siano stati portati in Svezia altri prodotti assieme alla ricetta, ad esempio il caffè o il cavolo stufato. Del resto sappiamo che su moltissimi alimenti continuano ad esserci dibattiti riguardo le loro origini. Prendete la Sacher torte per esempio, o le classiche patatine in busta, l’italianissima pasta o ancora i croissant: tutti prodotti iconici le cui origini meritano una rispolverata.

Le polpette IKEA non sono svedesi ma turche

Rimane il fatto che di queste polpette ne vengono consumate circa 2 milioni al giorno in giro per il mondo, motivo per cui il problema risulta molto sentito. In Turchia questa prelibatezza rimane un cibo da strada molto apprezzato, anche se nella stessa nazione che ne ha concepito la ricetta non si rinuncia a mangiarle da IKEA. Strano, no?

TOPIC Svezia
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.