AmbienteEcologia

Intimo sostenibile: la moda green fa tendenza

L’intimo sostenibile entra nel panorama della moda green e diventa subito tendenza, puntando a materiali riciclati e a basso impatto ambientale.

L’idea di un intimo sostenibile entra a pieno diritto nel panorama della moda green e ha tutto il potenziale per diventare una tendenza. Alle sue spalle un’accurata selezione di materiali, come fibre naturali o rigenerate, e una filosofia che si ispira alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente, senza dimenticare estetica e vestibilità.

Intimo sostenibile: la moda green fa tendenza

La tendenza dell’intimo sostenibile

Per mettere a punto una linea di intimo sostenibile tra le prime cose a cui pensare ci sono i materiali da utilizzare nella fabbricazione. Abitualmente, nella moda green, si usano:


  • Fibra di nylon ecosostenibile
  • Seta certificata
  • Fibra di bamboo

In particolare, nel contesto della è la fibra di nylon ad essere interessante, visto che una volta lavorata va a formare un composto chiamato poliammide riciclato, con cui si ottiene un filo adatto per comporre, per esempio, del pizzo.

Un altro tipo di approccio, che non riguarda esattamente l’intimo sostenibile ma un approccio di rispetto all’ambiente, è quello adottato da un diversi marchi che stanno esplorando il settore della moda green: piantare alberi a distanza, per ogni acquisto, singolo o complessivo a seconda dei diversi brand. L’idea di base è quella di compensare l’immissione di CO2 nell’ecosistema causata dalla filiera, così da ottenere un intimo sostenibile per tutti.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.