Carne & SalumiDolci & PasticceriaFood

Gelato alla carne: dalla Nuova Zelanda i cibi arricchiti con proteine

Gelato alla carne ma anche pane, spaghetti, yoghurt e cioccolato. Dalla Nuova Zelanda i cibi arricchiti per far fronte alle carenze alimentari della popolazione anziana.


Gelato arricchito con carne per fronteggiare le carenze alimentari. La proposta arriva dall’Università di Auckland in Nuova Zelanda dove i ricercatori hanno voluto indagare i supposti benefici di cibi arricchiti con proteine animali particolarmente in relazione con le carenze alimentari della popolazione anziana.

gelato carne gusti

Proteine dove non te l’aspetti

Infilare le proteine nei cibi più impensabili (e più appetitosi) per invogliare i più restii ad assumere quei nutrienti necessari ad una dieta equilibrata. Ecco come nasce il gelato alla carne e assieme a lui una serie di prodotti originariamente appetitosi arricchiti con ingredienti di origine animale. Oltre al gelato, gli scienziati neozelandesi hanno ideato anche pane, spaghetti, yoghurt e cioccolato alla carne.

«Presentare la carne in formati inaspettati può aiutare a superare quelle barriere culturali e commerciali e fronteggiare le sfide nutrizionali soprattutto di una popolazione anziana» hanno spiegato i ricercatori nel loro lavoro pubblicato sulla rivista Food Research International.

gelato carne manzo

Gradevoli ma non troppo

Poco sorprendentemente, i prodotti arricchiti con derivati della carne hanno un più alto contenuto di proteine e un colore più scuro. Test sensoriali condotti dai consumatori hanno rilevato un generale gradimento e, a quanto pare, il sapore del gelato «aromatizzato» non ricordava fortunatamente per nulla quello della carne. Il gelato «neutro» e lo yoghurt invece sono stati meno fortunati mentendo uno spiacevole retrogusto. Anche i test sul cioccolato arricchito, sottoposto al consumo di 940 soggetti, hanno riportato un gradimento del 75%.

gelato carne pollo

Far fronte alle esigenze degli anziani

La perdita di massa muscolare è uno dei grandi problemi legati all’invecchiamento, al pari se non più prevalente, dell’osteoporosi. A partire dai 40 anni un uomo adulto può perdere fino all’8% della massa muscolare ogni 10 anni. Una dieta idonea può aiutare a sopperire a questo problema. Tuttavia la promozione di una dieta ricca di proteine per la popolazione anziana non è sempre facile.

«La sfida è re-immaginare prodotti appetitosi che gli anziani possano consumare e assumere così quelle proteine necessarie a far fronte ai malanni legati all’invecchiamento» spiegano da Auckland. Chi ha un parente anziano può relazionarsi sulla difficoltà di far assumere determinati cibi, sopratutto carne. Eppure la scelta di infilare la carne nel gelato o nel cioccolato, per quanto geniale, non può che lasciare quantomeno perplessi.

Fonti: Science Direct – US National Library of Medicine

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.