Carne & SalumiFood

Differenza tra cotoletta alla milanese e cotoletta alla bolognese

La differenza tra cotoletta alla milanese e cotoletta alla bolognese è molto evidente anche per i meno esperti, a patto di conoscere il piatto emiliano.

Con la differenza tra cotoletta alla milanese e cotoletta alla bolognese parliamo di due piatti molto sostanziosi apparentemente simili, ma in realtà profondamente diversi. Materia prima, preparazione e, è proprio il caso di dirlo, condimento sono tutti aspetti su cui i due piatti prendono le distanze. Ecco cosa dovete sapere per distinguerli.

differenza cotoletta milanese bolognese
Foto da instagram / ripasso_cafe

Cotoletta alla milanese

Per parlare della differenza tra cotoletta alla milanese e cotoletta alla bolognese bisogna partire dalla più «semplice» delle due, la specialità lombarda. La cotoletta a Milano viene preparata esclusivamente con carne di vitello, rigorosamente macellata lasciando l’osso ancora attaccato. Dell’animale viene usata, per essere precisi, una fetta di lombata, battuta perché risulti più tenera e sottile. L’impanatura è quella classica con uovo e pan grattato, ma per fare il piatto originale viene utilizzato il burro per la frittura.

Come abbiamo accennato prima la differenza tra cotoletta alla milanese e cotoletta alla bolognese comincia proprio dalla materia prima: per la versione di Bologna sembra che sia difficile trovare una risposta univoca, ma c’è chi consiglia il carrè di vitello e chi invece sostiene che anche la carne di maiale si presta molto bene. Ma ovviamente non si ferma qui.


Cotoletta alla bolognese

La differenza tra cotoletta alla milanese e cotoletta alla bolognese diventa ancora più evidente quando si parla della cottura: diversamente dal burro impiegato per friggere la cotoletta alla milanese, nel caso della ricetta emiliana bisogna invece utilizzare lo strutto.

Ma non siamo ancora arrivati al cuore della diversità tra le due ricette, il condimento: se infatti la cotoletta lombarda viene mangiata così com’è, quella bolognese viene ulteriormente guarnita con formaggio fuso, possibilmente Parmigiano Reggiano, e prosciutto crudo di Parma. Questo è il dettaglio che rende la differenza tra cotoletta alla milanese e cotoletta alla bolognese così evidente, ed è anche il motivo per cui val la pena assaggiare entrambe le versioni.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.