AttualitàHot TopicLifestyle

Arriva la tassa sulla plastica: quali sono le implicazioni?

La tassa sulla plastica sta arrivando: il progetto della plastic tax comparirà nel contesto della Manovra 2020 e, per le sue implicazioni, sta già facendo discutere.

L’obiettivo della tassa sulla plastica è di spingere produttori e consumatori verso soluzioni che diano priorità alla sostenibilità. Così il progetto della plastic tax sta cominciando a prendere forma e diverse associazioni lamentano conseguenze non positive, sia per l’industria sia per chi acquista. Le implicazioni di questa nuova tassa infatti, da inquadrare nel contesto della Manovra 2020, assieme alla tassa sulle bibite, potrebbero essere più negative che positive.

tassa plastica

Plastic tax: e implicazioni della tassa sulla plastica

Confindustria ha espresso una «forte contrarietà» alla tassa sulla plastica, sottolineando in una nota come rischi di colpire i prodotti e non i comportamenti deleteri per l’ambiente. Anche perché, attualmente, le aziende pagano già il «contributo ambientale Conai», il cui scopo è finanziare la raccolta e il riciclo degli imballaggi di plastica. Tanto è vero che una larga parte di questi introiti vengono dati ai comuni, i quali a loro volta li investono nella raccolta differenziata, un tassello importante per la sostenibilità della plastica.

Federconsumatori ha calcolato che questa nuova tassa sulla plastica peserà anche sui consumatori, visto che inciderà sul prezzo finale dei prodotti. Si parla di una maggiorazione della spesa di 138 euro annui per ogni famiglia, secondo l’associazione, e Mineracqua rincara la dose, parlando di un aumento del 50% per il costo dell’acqua in bottiglie di plastica. La plastic tax potrebbe anche colpire quelle confezioni fatta con plastica PET, un prodotto concepito per essere riciclabile – anche se non completamente, viste le difficoltà tecniche.

Come se non bastasse, le associazioni avvertono che anche i lavoratori impiegati nel settore della plastica potrebbe soffrire per l’introduzione di questa nuova tassa sulla plastica: sarebbero in 50.000 a correre rischi legati alla plastic tax, distribuiti in oltre 2.000 imprese.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.