NutrizioneSalute

Acqua calda a digiuno: benefici veri e falsi

Bere acqua calda a digiuno ha diversi benefici, almeno secondo alcune fonti, ma quali di questi sono veri e quali sono falsi?

Riguardo al bere acqua calda a digiuno circolano molte teorie che parlano di benefici, dal digerire meglio al diminuire lo stress, ma quanti di questi sono veri e quanti di questi falsi? È intervenuto sull’argomento anche il Consorzio per l’Acqua Potabile, che ha preso in considerazione alcuni dei benefici che circolano sulla rete, valutandoli anche da un punto di vista scientifico.

Acqua calda a digiuno

I benefici dell’acqua calda a digiuno

Sapete quali sono i benefici dell’acqua calda a digiuno che si possono trovare comunemente in rete? Alcuni di questi sembrano plausibili, ma per altri invece manca sostanzialmente un supporto scientifico. I principali vantaggi del consumo di acqua calda a digiuno, specialmente la mattina, sarebbero:


  • Perdita di peso
  • Sollievo da tosse e raffreddore
  • Digerire meglio
  • Aiuto contro la stitichezza
  • Riduzione dello stress
  • Particolare potere idratante

Quest’ultimo punto, potrà sembrare strano, ma è forse l’unico che mantiene una certa validità scientifica, anche se, lo sottolinea anche il Consorzio per l’Acqua Potabile sul suo blog, lo stesso varrebbe per l’acqua fredda.

Cosa dice la scienza sull’acqua calda a digiuno

Riguardo ai benefici dell’acqua calda a digiuno la scienza purtroppo è abbastanza unanime: non esistono prove che questi vantaggi siano effettivamente veri.

Prendiamo per esempio la perdita di peso: come ribadisce anche il Consorzio per l’Acqua Potabile, non esistono prove a riguardo, anzi, teoricamente un corpo più caldo richiederebbe uno sforzo minore da parte dell’organismo per aumentare la propria temperatura, inducendo un rallentamento nel metabolismo.

Anche sul raffreddore gli esperti sono molto scettici, a meno che l’acqua calda sia abbinata con miele e limone, ma anche in questo caso si tratterebbe di un effetto lenitivo. Per quanto riguarda la digestione, l’acqua calda a digiuno non avrebbe un effetto sostanziale, almeno non diverso da quello che avrebbe anche l’acqua fredda.

Riguardo allo stress, si sa che il calore può influenzare positivamente i muscoli e potrebbe fare qualcosa di simile anche a livello intestinale, ma studi condotti in merito a tisane e altre bevande calde legavano gli effetti benefici più al contenuto dell’infuso che alla temperatura del liquido. In ogni caso l’acqua calda a digiuno, sostanzialmente, non avrebbe grossi benefici accertati.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.