AttualitàLifestyle

World Nutella Day, una festa dolce e sostenibile

Il 5 Febbraio 2020 è la data del World Nutella Day, iniziativa che celebra la famosa crema spalmabile a livello globale, con un occhio alla sostenibilità.

La famosa crema spalmabile a base di gianduia, cacao e nocciole ha dal 2007 un giorno a lei dedicato, un giorno dove tutto il mondo la festeggia, il World Nutella Day. Ma oltre a essere buona ed estremamente dolce, è anche rispettosa dell’ambiente , con un forte impegno per la sostenibilità.

World Nutella Day
Foto da pagina Facebook Nutella

La sostenibilità di Nutella

Il marchio Nutella è conosciuto a livello globale; viene portato quotidianamente nelle cucine di tutto il mondo per colazione o per uno spuntino di metà pomeriggio. Questa sua popolarità non gli ha impedito, nel corso del tempo, di essere portatore di altri valori, valori che sono parte della storia di Nutella, che vale la pena citare. In occasione del World Nutella Day, vi vogliamo raccontare il mondo dietro Nutella.


Il famoso marchio dell’azienda Ferrero, con il supporto dei partners, delle ONG e di altre istituzioni, si impegna a scegliere solo ingredienti di massima qualità, che rispettino l’ambiente e il concetto di sostenibilità. L’azienda Ferrero per prima, vuole promuovere la sostenibilità nelle filiere agricole e proprio per questo ha creato i programmi Ferreo Farming Values per le principali materie prime. Per ogni ingrediente esistono programmi specifici che sostengono lo sviluppo di progetti e partnership dedicati, adozione di standard e certificazioni e impegni istituzionali e collettivi. Scopriamoli ingrediente per ingrediente

Lo zucchero di canna

L’obiettivo di Ferrero di acquistare lo zucchero di canna raffinato solo da fonti sostenibili e certificate deve diventare realtà entro il 2020, il 14esimo anno della World Nutella Day. In previsione di questo importante cambiamento, l’azienda è diventata membro di «Bonsucro Limited», un’organizzazione internazionale che supporta la coltivazione sostenibile tramite procedure certificate. Nel 2015, inoltre, ha collaborato all’approvvigionamento di tonnellate di zucchero di canna certificato, così da assicurare ai piccoli produttori una rendita certa.

Nocciole

Un grande impegno da parte di Nutella anche sulle nocciole; l’obiettivo è raggiungere la tracciabilità al 100% della loro filiera e condurre i propri fornitori a rispettare: le norme nazionali in materia di condizioni di lavoro, il Codice Etico di Ferrero e il Codice di condotta commerciale dell’azienda. Tutto questo vale una festa globale come il World Nutella Day? Ebbene sì, perché Ferrero, in questo modo, è sempre a conoscenza di dove si trovano i noccioleti, chi li coltiva, le esigenze e il supporto tecnico che possono offrire, arrivando a produrre un crema spalmabile sostenibile e con ingredienti di prima qualità.

nocciole Nutella sostenibilità
Foto di Nutella

L’olio di palma

Anche in merito all’olio di palma, Nutella utilizza solo quello certificato RSPO di tipo segregato, ossia l’unica certificazione che assicura la completa tracciabilità, dalla piantagione fino ai loro stabilimenti. Questa strada permette a Ferrero di collaborare con i propri fornitori per evitare la deforestazione, l’elevata emissione di gas serra o la violazione dei diritti umani e l’estinzione della specie. Cose importanti sia per il sociale sia per l’ambiente da ricordare nel giorno del World Nutella Day.

Cacao

Infine, e non per importanza, arriva l’impegno di Nutella sul cacao, altro ingrediente fondamentale per la crema spalmabile. Ferrero acquista circa 120.000 tonnellate di fave di cacao ogni anno, proprio per questo motivo si assicura la salvaguardia del futuro di questo settore agroalimentare, non solo procurandosi un’ottima materia prima, ma anche sostenendo e cercando di migliorare le condizioni di vita delle famiglie dei coltivatori. Indimenticabile quindi il World Nutella Day, non solo per condividere la immagini personali con l’hashtag #worldnutelladay, ma per informarsi sul grande impegno di

Nutella nel mondo, riconosciuto anche come iniziativa nobile da Richard Holland, direttore della «Marketing Transformation Initiative» del WWF.

blank
Giornalista pubblicista, attratta dalla natura e dal benessere, una persona dinamica e motivata da una costante voglia di conoscere il mondo che la circonda. Laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità, con uno spiccato interesse per la moda, lo yoga e la buona cucina.