FoodGastronomiaPane & Pasta

Torta salata integrale, una ricetta con cavolo nero

Una torta salata integrale e cavolo nero

La torta salata è spesso la risposta più pratica al poco tempo da spendere in cucina, soprattutto nelle versioni salubri con verdure come il cavolo nero. Basta trovare una mezz’ora per mettere insieme qualche ingrediente, chiuderlo in un guscio di pasta e via in forno. Una volta pronte sono eccellenti salva-pasto, un’idea da portare ad una cena tra amici, un pic-nic o per un buffet.

Preparazione:
30 minuti
Difficoltà:
bassa
Cottura:
20 minuti
Costo:
basso
Ingredienti impasto:
  • 180 g di farina di farro integrale macinata a pietra
  • 90 g di acqua a t. a.
  • 10 g di olio e.v.o.
  • 1 pizzico di sale fino marino
Ingredienti ripieno:
  • 200 g di cavolo nero già cotto
  • 80 g di caprino fresco
  • 4 pomodori essiccati al sole

Cavolo nero, caprino e pomodori secchi

Per fare uno sconto sulle calorie, scegliere verdure di stagione, formaggi magri e freschi e non eccedere nei condimenti cercando di ottimizzare il gusto con pomodori secchi, spezie o erbe aromatiche. Non acquistare rotoli pronti di pasta ma rimboccarsi le maniche e impastare un po’ di farina integrale con acqua, un goccio d’olio e un pizzico di sale per ottenere un guscio friabile ma leggerissimo che donerà sapore e corpo ad ogni boccone.

Procedimento

Prima di ogni altra cosa bisogna lavare bene le foglie di cavolo ed eliminare il nervo centrale più coriaceo. Cuocere in poca acqua per 15-20 minuti. Scolare e far ben raffreddare. In una capiente ciotola mescolare la farina con il sale. Unire l’acqua e l’olio ed iniziare ad impastare, dapprima con una forchetta e poi con le mani trasferendosi appena possibile sul piano di lavoro. Impastare energicamente fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Avvolgerlo in pellicola trasparente e far riposare per 20 minuti a temperatura ambiente. Questo permetterà alla pasta di perdere elasticità ed essere più facilmente lavorabile.

La torta salata integrale con cavolo nero
Torta salata integrale

Nel frattempo strizzare bene il cavolo nero cotto in precedenza e tritarlo al coltello. Trasferirlo a questo punto in una ciotola e mescolare accuratamente con il caprino. Aggiungere ora anche i pomodori secchi preventivamente sciacquati sotto l’acqua corrente e sminuzzati. Stendere sottile 2/3 di pasta matta e rivestire la tortiera (se antiaderente non c’è bisogno di ungerla, altrimenti passare il fondo e le pareti con un batuffolo di carta da cucina imbevuto l’olio). Rifilare i bordi facendo «sbordare» di circa 1 cm. Versare il ripieno e distribuirlo in uno strato omogeneo.

Stendere l’altra parte di impasto e adagiare il disco ottenuto sul ripieno. Sigillare i bordi e bucherellare la superficie con i lembi di una forchetta. Cuocere in forno preriscaldato in funzione statica a 200°C per 30-40 minuti. Valutare sempre i tempi e le temperature in base al proprio elettrodomestico. Sfornare e far raffreddare su una gratella.

La torta salata al cavolo nero

Le varianti sono davvero infinite e costituiscono un’ottima soluzione anche per svuotare il frigo dagli avanzi o da prodotti minacciosamente vicini alla scadenza. Per chi segue un’alimentazione sana, però, risultano una tentazione a cui cedere molto raramente per l’elevato apporto calorico che spesso portano con sé. I gusci di pasta che avvolgono il ripieno sono, nella maggior parte dei casi, di sfoglia burrosa e l’interno non è da sottovalutare. Si trovano spesso uova, besciamelle e grassi gratuiti. Ma con qualche piccola accortezza che adesso vi mostrerò, ci si potrà tranquillamente concedere un piatto unico proprio a base di una sana e sfiziosa torta salata.

Consigli di conservazione

Una volta completamente fredda è pronta per essere tagliata a fette e gustata. Si conserva in frigorifero fino a 3 giorni, riportare a temperatura ambiente prima di servire. Può essere congelata intera o a pezzi, in tal caso consumare entro 3 mesi.

Consigli di degustazione

Ottima servita a fette per un aperitivo informale, un buffet o un antipasto ricco. Può costituire un piatto unico sano e completo, eccellente anche come take away.

blank

Autrice del blog di cucina “I biscotti della zia”. Assaggiatrice del mondo, curiosa e vorace di sapore nuovi. La cucina è stata la mia salvezza ed oggi è diventata la mia vera passione.