BevandeTè & Caffè

Tè che sa di birra, dall’Australia l’alternativa analcolica

Una distilleria australiana ha lanciato l’idea. Un tè che ricorda in tutto e per tutto quello della birra, pur essendo un infuso analcolico.

Tutto il gusto della birra… in un tè. Il tè che sa di birra è la novità che arriva dall’Australia. Uno tra i birrifici più noti del continente, Victoria Bitter, ha deciso di lanciare un prodotto nuovo a metà tra genialità e provocazione dedicato agli appassionati di una e dell’altra bevanda.


LEGGI ANCHE: Una birra di riso con gli avanzi del sushi

te che sa di birra

Dall’Australia il tè che sa di birra

Aprire una bottiglia o una lattina di birra in ufficio o magari a colazione in luogo pubblico potrebbe causare qualche occhiataccia o peggio. Ora per tutti coloro che sentono l’esigenza di una bionda anche nei momenti o luoghi meno indicati esiste un’alternativa. Dall’australiana Victoria Bitter arriva l’idea di un te che sa di birra. L’infuso è realizzato con luppoli selezionati e tè nero del Ceylon per creare una miscela in grado di ricordare odore e sapore della birra… in una tazza di tè. Si tratta chiaramente di un prodotto analcolico, gustabile amaro, con zucchero o, per i più «british» con un goccio di latte.

LEGGI ANCHE: Birra alle alghe, il ritorno della birra ecologica

te birra

Tè e birra per dissetarsi al mattino

L’idea arriva in concomitanza con la competizione internazionale di cricket The Ashes, la più antica competizione internazionale di cricket che si terrà in Inghilterra. Secondo quanto dichiarato da Victoria Bitter, il tè che sa di birra arriva per aiutare gli australiani che dovranno svegliarsi la mattina presto per guardare le partite trasmesse dall’altra parte del mondo. Birra e cricket è una delle combinazioni irrinunciabili di ogni vero australiano, ma la birra la mattina appena svegli può essere una scelta estrema anche per gli australiani più duri.

LEGGI ANCHE: Birra al pomodoro: l’origine della tomato beer

te birra australia

L’idea a quanto pare è piaciuta particolarmente e in Inghilterra le confezioni da 24 bustine di tè che sa di birra sono già esaurite e importabili solo direttamente dall’Australia. Per chi ama una bella birra gelata l’idea di una birra analcolica bollente potrebbe sembrare poco invitante ma, a quanto pare, sarebbe una vera delizia.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.