CosmesiSaluteStoria

Rulli di giada: cosa sono e a che cosa servono

I rulli di giada arrivano dall’antichità e, quale rituale di bellezza, massaggiano la pelle donando una sensazione di fresco e piacevole relax.

Originari della Cina, i rulli di giada vengono oggi utilizzati per la cura della persona con piacevoli massaggi al viso e al collo che aiutano l’assorbimento di sieri ed oli, rilassano, sgonfiano e regalano freschezza.

rulli di giada
Foto di cottonbro

Cosa sono i rulli di giada

I rulli di giada sono piccoli strumenti della dimensione di una mano circa e sono usualmente composti da una pietra di giada grande ad una estremità a forma di rullo o anche da una pietra piccola da un lato ed una più grande dall’altro. Entrambe sono predisposte per rotolare sulla pelle sotto l’azione meccanica della mano che tiene lo strumento. La pietra più grande è solitamente utilizzata per guance, mascella e fronte, mentre quella più piccola sotto gli occhi e intorno alla bocca.


Si dice che i rulli di giada siano stati una parte della routine di bellezza tra le élite cinesi fin dal XVII secolo; recentemente hanno conosciuto un aumento di popolarità nel mondo, soprattutto negli Stati Uniti.

Sono facilmente acquistabili online ed hanno prezzi che variano da circa 15 Euro ad oltre 100 Euro, anche in funzione del materiale che effettivamente li compone e della naturalezza di quest’ultimo.

A cosa servono i rulli di giada

I rulli di giada hanno suscitato grande attenzione nel mondo beauty, ma allo stesso tempo hanno diviso quanto a proprietà e benefici.

Tralasciando i benefici che sarebbero, secondo alcuni, riconducibili alla pietra di giada in sé (quando originale e naturale), tutti concordano sulla bontà dello strumento:

  • per l’azione meccanica che lo stesso svolge al passaggio, come un massaggio al viso;
  • per un generale senso di freschezza e relax che la pietra regala al passaggio sulla pelle, grazie al fatto che la pietra è fredda e quando non abbastanza viene prima raffreddata in frigorifero;
  • per l’importante aiuto all’assorbimento di sieri ed oli in precedenza spalmati sulla pelle.

Le opinioni poi si dividono quanto ai benefici visibili dei rulli di giada:

  • secondo alcuni il movimento di rotolamento della pietra sul viso può aiutare a eliminare le tossine e a diminuire il gonfiore;
  • secondo altri potrebbe aiutare a minimizzare borse ed occhiaie;
  • altri ancora affermano che l’uso regolare dei rulli di giada può cancellare le rughe, stimolare il collagene, restringere i pori e potenzialmente migliorare le condizioni infiammatorie della pelle.

Tutti, però, sembrerebbero d’accordo sul fatto che i rulli di giada possano aiutare il drenaggio linfatico. Nel nostro corpo il fluido del sistema linfatico scorre più lentamente e può essere aiutato. Il massaggio in qualsiasi forma, compresi i rulli di giada, può diminuire il gonfiore aiutando a spostare il fluido trattenuto (noto come linfa) fuori dalle aree in cui si è bloccato; il freddo della pietra dei rulli di giada può contestualmente diminuire un’eventuale infiammazione causando la contrazione dei vasi sanguigni.

In ogni caso, tre i suggerimenti da non dimenticare mai:

  • detergere preventivamente la pelle ove si vuole effettuare il trattamento con i rulli di giada, per evitare di massaggiare, trascinare e far assorbire dalla pelle sporco, impurità e trucco;
  • igienizzare prima dell’uso i rulli di giada per evitare la diffusione di batteri;
  • non strofinare troppo energicamente i rulli di giada sulla pelle per evitare irritazioni.

I rulli di giada, quindi, possono essere un piacevole rituale, anche fai da te, per chi vuole prendersi cura di sé, rilassarsi e rinfrescarsi, tenuto conto anche dell’estate alle porte.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.