MedicinaSalute

Quali sono state le peggiori epidemie della storia?

Le peggiori epidemie della storia hanno causato milioni di morti, tra pandemia di influenza, HIV/AIDS e altre patologie.

A causa delle peggiori epidemie della storia che hanno colpito l’umanità abbiamo preso consapevolezza del potenziale distruttivo di minuscoli organismi: la tecnologia ci ha permesso di muoverci più velocemente, ma anche di innescare con più facilità pandemie globali. Ma quali sono state le più piaghe che hanno colpito l’uomo? E soprattutto, quali malattie non siamo ancora riusciti a sconfiggere?

Quali sono state le peggiori epidemie della storia

LEGGI ANCHE: Differenza tra batteri e virus

Pandemia di HIV/AIDS (1976 – ancora in corso)

Numero di morti: 36 milioni
Causa: HIV/AIDS
Durata: è ancora in corso

Chiariamo subito un punto: per HIV si intende il virus dell’immunodeficienza umana, mentre per AIDS si intende sindrome da immunodeficienza acquisita, la conseguenza del contagio da HIV non trattato a dovere. L’aspetto più grave di questa patologia è che ancora oggi non esiste una cura, nonostante sia sicuramente più facile tenere a bada i sintomi per molti anni, ma è comunque considerata tra le peggiori epidemie della storia dell’umanità.

Pandemia di influenza (1968)

Numero di morti: 1 milione
Causa: influenza (virus H3N2)
Durata: un anno

Nel corso del 20esimo secolo si sono verificate diverse pandemie influenzali, e tra le più mortali c’è quella del 1968 che ha colpito principalmente l’Asia, in particolare si pensa sia stata Hong Kong il centro di contagio. In questo caso a colpire gli esperti non fu tanto la mortalità del virus, relativamente bassa, ma la velocità con cui il patogeno si è diffuso in gran parte del mondo.

Influenza asiatica (1956-1958)

Numero di morti: 2 milioni
Causa: influenza (virus H2N2)
Durata: 3 anni

Esistono moltissimi virus influenzali diversi, anche se comunemente si distinguono in Tipo A, Tipo B e Tipo C. Tra le peggiori epidemie della storia l’influenza asiatica quella causata dal virus di Tipo A H2N2 è considerata tra le più minacciose mai scatenatesi anche perché fu una delle prime a diffondersi in tutto il mondo in un periodo relativamente pacifico.

Influenza spagnola (1918-1920)

Numero di morti: tra i 20 e i 50 milioni
Causa: influenza (H1N1)
Durata: 2 anni

Tra le peggiori epidemie della storia c’è sicuramente da ricordare l’influenza spagnola che colpì gran parte del mondo, causata dal virus (H1N1). Fu devastante: uccise un milione di persone a settimana per oltre 7 mesi, arrivando complessivamente ad un numero di vittime pari a 50 milioni. Per intenderci, si stima che la prima guerra mondiale abbia causato 37 milioni di morti complessivi, civili compresi.

Sesta pandemia di colera (1910-1911)

Morti: più di 800.000
Causa: colera
Durata: un anno

La sesta epidemia di colera ha avuto origine in India, come diverse di quelle precedenti, e uccise centinaia di persone prima ancora di contagiare il Medio Oriente, il Nord Africa, L’Europa dell’est e la Russia. Le autorità sanitarie statunitensi in questa occasioni furono fulminee nel bloccare il contagio e negli USA non si sentì più parlare di questa patologia.

Terza pandemia di colera (1852–1860)

Morti: un milione
Causa: colera
Durata: 8 anni

La terza pandemia di colera, assieme alla sesta, sono considerate tra le peggiori epidemie della storia dell’umanità. Con un milione di morti nell’arco di 8 anni, il colera fu molto difficile da debellare e si trasformò più di una volta nella storia in una pandemia che colpì tutto il mondo, anche se non sempre in modo così grave.

Peste nera (1346-1353)

Numero di morti: tra i 75 e i 200 milioni di morti
Causa: batterio della peste bubbonica
Durata: 7 anni

Una delle peggiori epidemie della storia dell’umanità, e tra le più famose, è sicuramente la peste nera, che decimò decine di milioni di persone. Secondo gli esperti la causa è da ricondurre ad un batterio, Yersinia pestis, che si trasmise all’uomo dai ratti attraverso le loro pulci. L’impatto fu devastante e il morbo ebbe ripercussioni sullo stesso tessuto sociale, colpendo con maggiore intensità i centri urbani più sviluppati.

La peste di Giustiniano (541 – 542)

Numero di morti: 25 milioni di morti
Cause: batterio della peste bubbonica
Durata: 2 anni

Tra le peggiori epidemie della storia c’è una delle prime, dopo la peste antonina è la peste di Giustiniano, che fu la stessa malattie che portò alla pestilenza conosciuta come peste nera. Insomma, il batterio della peste bubbonica si diffuse in tutto l’impero Bizzantino, colpendo le città portuali in primis. Fu la prima vera pandemia su larga scala, in grado di devastare un intero impero e, nei suoi momenti di picco, uccideva 5.000 persone al giorno.

Peste antonina (165 AC)

Numero di morti: 5 milioni
Cause: (insicure, forse vaiolo o morbillo)
Durata: imprecisata

Non si sa esattamente quante vittime ha fatto la peste antonina, ma è considerata una peggiori epidemie della storia, con stime che arrivano anche a 5 milioni di morti. Non si sa esattamente nemmeno il tipo di microrganismo che abbia causato questa epidemia, nonostante diversi esperti concordino che si possa trattare di morbillo o vaiolo.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.