AmbienteEcologiaHot Topic

Plastic Free: arriva il marchio di garanzia contro la plastica

In adozione in diversi paesi europei il logo Plastic Free indicherà quei prodotti alimentari attenti all’ambiente. Sarà riservato ai prodotti che rinunceranno alle confezioni di plastica. Dall’Olanda già in espansione anche in Inghilterra.

Prodotti alimentari Plastic Free, ovvero senza plastica. I produttori attenti alle tematiche ambientali potranno segnalare ai consumatori la loro scelta grazie al nuovo marchio di garanzia. Il marchio Plastic Free nasce in Olanda per azione del gruppo A Plastic Planet, promotore già dell’iniziativa per corsie senza plastica nei supermercati.

plastic free logo confezioni

Logo Plastic Free: dall’Olanda in espansione

I consumatori più attenti alle tematiche ambientali presto potranno avere un altro strumento per scegliere i prodotti al supermercato. Grazie all’azione del gruppo ambientalista A Plastic Planet, un nuovo marchio di garanzia sta prendendo piede in Olanda e Inghiltera. Il marchio Plastic Free potrà essere apposto dai produttori alimentari sulle confezioni dei propri prodotti per indicare l’assenza di plastica dalle loro confezioni.

Per poter utilizzare il marchio i produttori dovranno dimostrare di utilizzare confezioni con contenuto di plastica inferiore all’1%. Tra i materiali considerati accettabili per le confezioni vengono considerati carta e cartone, vetro, metallo e altri materiali certificati come compostabili. Le confezioni dovranno essere certificate dal gruppo A Plastic Planet e i produttori potranno usare il marchio senza costo alcuno.

plastic free logo confezioni frutta supermercato

Il marchio nasce in Olanda dove è stato già adottato dalla catena di supermercati Ekoplaza, già salita all’attenzione delle cronache per l’introduzione di corsie interamente Plastic Free. In Olanda il marchio verrà adottato in almeno altri 74 supermercati del paese. In Inghilterra il marchio è sbarcato lo scorso 18 maggio e adottato dalle catene Iceland e Teapigs. La speranza degli ideatori è che l’idea possa prendere piede anche nel resto d’Europa.

Una efficacia controversa

L’attenzione riguardo il pervasivo e onnipresente inquinamento da plastica si è innalzata in tempi recenti. Grazie alle evidenze messe in campo da diverse ricerche anche molte grandi catene del settore dell’alimentazione stanno lavorando per ridurre l’utilizzo di plastica monouso. Resta tuttavia lo scetticismo riguardo l’efficacia sull’introduzione dell’ennesimo marchio di garanzia.

plastic free logo confezioni frutta

Secondo uno studio rilasciato in aprile da esponenti del settore come QuadPackaging e Package Insight, solo il 53% dei consumatori ha ammesso di venire influenzato dalla presenza di loghi sulla sostenibilità. Alla realtà dei fatti, secondo l’indagine, oltre il 92% dei consumatori non ha prestato attenzione ai marchi e ai loghi al momento dell’acquisto. Male, certo, non può fare, eppure un marchio in più o in meno sulla confezione quando già il consumatore è bombardato di marchi e loghi potrebbe fare, quindi, poca differenza. Educazione e consapevolezza a monte restano per il momento le soluzioni più efficaci.

blank

Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.