AmbienteEcologia

Piantare alberi può far male all’ambiente?

Dopo una campagna di dimensioni titaniche la Cina si sta rendendo conto che piantare alberi può far male all’ambiente, per ragioni non immediatamente evidenti.

Sembra un’assurdità a un primo sguardo ma piantare alberi può far male all’ambiente. Una realtà con cui si sta scontrando la Cina, protagonista di una campagna contro la desertificazione che ha visto un’immensa quantità di alberi venire piantata in diverse zone della nazione.

piantare alberi dannoso ambiente

I rischi di piantare alberi per fermare il deserto

La campagna cinese ha coinvolto ben 13 province per lo più nel nord della nazione. Oggi si insinua il dubbio che piantare alberi può far male all’ambiente ma in principio l’idea era quella di mettere in campo un’azione massiva per fermare l’avanzata del deserto del Gobi e di altre aree aride del paese. Una quantità di alberi, quella piantata, che supera il miliardo, con un’area interessata della dimensione dell’Irlanda. Doveva trattarsi di una vera e propria barriera verde pensata per proteggere il paese dall’avanzata del deserto, salvando in questo modo la popolazione e le attività agricole e industriali. Tuttavia è presto emersa una controindicazione non da poco di questa campagna.

rischi piantare alberi deserto

Si tratta di un tema che ancora divide ma molti sono gli esperti che, osservando lo svolgimento del progetto cinese, si sono resi conto che piantare alberi può far male all’ambiente se lo si fa in modo indiscriminato in aree desertiche o aride. Introdurre vegetali di specie non autoctone in queste zone va a intaccare in modo consistente e dannoso le già scarse riserve idriche. Ciò crea un problema forse anche più grave, intaccando l’equilibrio dell’ecosistema in una maniera dannosa per l’uomo. Le autorità cinesi, tuttavia, si sono – infine – rese conto della veridicità degli avvertimenti della comunità scientifica internazionale e si sono mosse per trovare una soluzione alternativa sia al problema della desertificazione che a quello della carenza d’acqua per l’uomo.


La soluzione, come spesso avviene, parte dalla natura: infatti una delle possibili vie per affrontare potrebbe essere quella di affidarsi ad arbusti e cespugli autoctoni. Vegetali la cui necessità d’acqua è molto ridotta rispetto a quella degli alberi piantati. Quindi piantare alberi può far male all’ambiente? Sì, se fatto in una maniera non ponderata rispetto ai naturali equilibri, anche se a farne principalmente le spese risulta a lungo termine sempre l’essere umano.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.