Hot TopicSaluteSicurezza alimentare

Perché negli USA si sono fermati i controlli sul cibo

Negli USA si sono fermati i controlli sul cibo, il che mette a serio rischio la salute e la sicurezza dei consumatori. Ma perché sta accadendo questo?

Molto semplice, a causa dello shutdown, iniziato il 21 dicembre 2018. La situazione di stallo sta creando non pochi problemi al settore alimentare, in cui si sono fermati i controlli sul cibo da parte degli enti della pubblica amministrazione.

USA controlli cibo

Senza fondi si fermano i controlli sul cibo

Con il termine shutdown si intende, tecnicamente, un mancato accordo da parte del Governo USA sulla legge di bilancio, il che ha come diretta conseguenza il congelamento dei fondi dedicati alla pubblica amministrazione e quindi agli stipendi. In questo caso è stato causato dal fallito tentativo di ottenere la maggioranza al Senato, il quale ha bocciato la volontà del Presidente di inserire nella legge finanziaria anche i fondi per la costruzione del muro sul confine col Messico. Anche i controlli sul cibo si sono fermati a causa della mancanza di fondi, specialmente per quanto riguarda i prodotti del mare e i vegetali. Mentre nei settori della carne di manzo e del pollame i controlli si stanno invece protraendo con gli ispettori F.D.A. che stanno continuando il loro lavoro senza ricevere lo stipendio.

fondi controlli cibo

Alcune piccole realtà produttrici con uno storico di criticità e problemi, sono rimaste sotto controllo, grazie anche alle disposizioni dell’agenzia che ha aperto l’accesso ai dipendenti a un fondo speciale a cui attingere per coprire almeno le spese degli spostamenti. La questione è più seria di quanto possa sembrare, considerando, gli avvisi pubblici che consigliano ai consumatori di evitare di consumare quei prodotti maggiormente rischiosi, come per esempio i frutti di mare. La F.D.A. tuttavia ha assicurato che nonostante si siano fermati i controlli sul cibo, o almeno molti di loro, situazioni critiche con effetti già riscontrati sulla salute dei consumatori rimarranno sotto controllo. Come nel caso di un malessere diffuso a partire dallo scorso ottobre associato al consumo di lattuga romana. La situazione rimane delicata e lo scenario più auspicabile è che lo shutdown finisca, riportando anche l’industria alimentare americana alla normalità.

TOPIC Stati Uniti
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.