NutrizioneSalute

Kiwi in gravidanza : proprietà e benefici

Il kiwi in gravidanza, ma non solo. Il kiwi è un frutto con grandi proprietà e benefici, un toccasana per la salute dell’organismo.

Il kiwi è un frutto ricco non solo di vitamina C, ma anche di sali minerali e fibre, che contribuiscono a rendererlo un elemento molto importante nella nostra alimentazione. In particolare il kiwi in gravidanza ha dimostrato ottime proprietà e validi benefici, non solo per le future mamme, ma anche per il nascituro.

Kiwi in gravidanza: proprietà e benefici

Proprietà del kiwi in gravidanza

Il kiwi è il frutto con il più alto apporto di vitamina C per 100 grammi di prodotto. Tale valore, infatti, si aggira attorno agli 85 mg e una porzione (formata circa da 2 kiwi) è in grado di fornire all’organismo il quantitativo di vitamina C giornaliero consigliato. Ma alle proprietà del kiwi in gravidanza, va ad aggiungersi il bassissimo apporto calorico: il kiwi ha solo 44 cal. ogni 100 grammi. È composto infatti per 84% da acqua, per il 9% da carboidrati e per il rimanente da proteine e grassi. Non mancano poi i sali minerali che lo rendono un potente antiossidante: potassio in primis, ma anche fosforo, calcio e ferro. Inoltre il kiwi, in gravidanza in particolare, ha l’aspetto positivo di non essere problematico per il contagio da toxoplasmosi: essendo un frutto che nasce su una pianta, non entra a contatto nè con la terra, nè con gli animali e le loro feci. Il kiwi va sempre sbucciato prima di essere consumato e sarebbe una buona norma igienica anche lavarlo prima di privarlo della buccia esterna.

i benefici del kiwi in gravidanza

Benefici del kiwi in gravidanza

Con un passaporto del genere, non è difficile comprendere i benefici del kiwi in gravidanza, ma non solo. L’elevato contenuto di fibre aiuta a regolare il transito intestinale, aspetto critico per le gestanti, ma anche a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo. È utile anche nel processo di digestione delle proteine, prevenendo il senso di gonfiore che alcuni soggetti avvertono al termine di un pasto iperproteico. I benefici del kiwi in gravidanza sono poi quasi totalmente riconducibili all’elevato contenuto di vitamina C, vitamina estremamente importante per lo sviluppo del cervello del nascituro, come ha dimostrato la ricerca dell’Università danese di Copenaghen e la relativa pubblicazione sulla rivista Plos One. È un frutto antiossidante, aiuta a potenziare il sistema immunitario, in gravidanza, ma anche durante la stagione più fredda, e migliora le funzionalità del sistema nervoso. Grazie ai folati, i benefici del kiwi in gravidanza aumentano, infatti il fabbisogno giornaliero di folati aumenta sia in fase di gestazione, poiché il feto attinge dall risorse materne, ma anche in fase di allattamento, per reintegrare le quantità perse con il latte materno. Da non dimenticare che il kiwi contribuisce a ridurre stanchezza fisica e mentale.

Il kiwi, cenni storici

Il kiwi è il frutto di una liana rampicante originaria della Cina. Da lì arrivò in Nuova Zelanda, dove assunse il nome di un uccello tipico del luogo, e poi nel resto del mondo. L’Italia, in particolare, è il maggior produttore mondiale di kiwi e le coltivazioni sono localizzate soprattutto nel centro e nelle regioni di Piemonte e Veneto. Oltre al classico kiwi dalla polpa verde, esiste anche una varietà più pregiata e meno diffusa di kiwi giallo dalla buccia liscia che però possiede le medesime proprietà.

Il kiwi in gravidanza, ma anche nei mesi di freddo più rigido, è un alimento imprescindibile. È bene sceglierli maturi e possibilmente Italiani, così da godere appieno le proprietà e i benefici.

blank
Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.