BevandeSenza glutineVini & Spumanti

Il vino è sempre gluten free?

Si può considerare il vino gluten free? In questo caso fornire una risposta a coloro che seguono una dieta senza glutine non risulta difficile, tuttavia bisogna fare attenzione.

Chiarire se si possa parlare di vino gluten free è necessario perché, come noto, seguire una dieta senza glutine richiede un’attenzione certosina al contenuto di tutti gli alimenti e le bevande. Considerando poi che nel nostro paese il vino è un protagonista indiscusso dei nostri pasti, la domanda risulta quanto mai legittima. Dare una risposta non è complicato, però è necessario anche fare qualche specificazione.

vino gluten free

Tutto il vino è gluten free, o quasi

Ebbene sì, tutto il vino è gluten free. Ma bisogna comunque fare attenzione. Partendo dal principio, considerando che l’ingrediente principale del vino è l’uva e che l’uva è di fatto senza glutine, parlare di vino senza glutine è corretto. Molti esprimono dubbi sul tema lieviti, ma considerando che i lieviti utilizzati per produrre vino non vengono fatti crescere su idrolizzati di frumento, quindi in presenza di glutine, il problema non si pone. Così come nel caso degli spumanti, il cui procedimento di preparazione è certamente diverso da quello degli altri vini ma, in ogni caso, non contempla l’aggiunta di glutine. Si possono inoltre considerare sicuri i distillati che, per quanto contemplino l’utilizzo di ingredienti contenenti glutine, finiscono poi per perderlo nel processo di distillazione, finendo per essere, come il vino, gluten free. È bene invece prestare molta più attenzione alla birra.

vino gluten free senza glutine

Tuttavia anche in tema vino gluten free, vi sono delle eccezioni da considerare. Può accadere che alcuni produttori utilizzino farine o paste di frumento per sigillare le botti per l’invecchiamento che potrebbero rilasciare nel vino delle tracce di glutine. Lo stesso vale per alcuni coloranti o sostanze correttive che potrebbero interessare specialmente i vini da dessert. Si tratta, in ogni caso, di quantità minime, nell’ordine delle 20 parti per milione, che tuttavia potrebbero causare delle reazioni negli individui più sensibili. Per quanto il glutine si possa nascondere anche negli alimenti più inaspettati, per la maggior parte delle persone, si può definire il vino gluten free. Quindi in alto i calici e salute!

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazioni indesiderate.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.