Dolci & PasticceriaFood

Il pane dei morti di Iginio Massari

La ricetta del pane dei morti di Iginio Massari è una vera prelibatezza da provare a casa, uno dei dessert più classici del Giorno dei Morti, rivisitato dal Maestro pasticcere con il cremino.

Il pane dei morti di Iginio Massari è una reinterpretazione di uno dei dolci più iconici del Giorno dei Morti, festa che si celebra il giorno dopo Ognissanti, il 2 Novembre. Il Maestro nella sua ricetta ha aggiunto del cremino, dettaglio che manca nella preparazione del dolce tradizionale, assieme ad una bagna al rhum. Questo dessert si prepara in tutto il nord Italia e la versione di Massari ne è un chiaro omaggio.

pane morti iginio massari
Foto da Facebook, dalla pagina ufficiale di Iginio Massari

Come prepare il pane dei morti di Iginio Massari

La ricetta del pan dei morti di Iginio Massari non è una ricetta semplice, ma con un po’ di pazienza e gli ingredienti giusti potrete provare a replicare il dolce del maestro anche a casa vostra. Questa ricetta è pensata per 4 persone, ma a seconda della porzione potrete anche servirne di più.


Ingredienti

  • 500 g di latte fresco intero (state pure abbondanti, potrebbe servirvene altro)
  • 500 g di cioccolato fondente
  • 250 g di mandorle grezze tostate
  • 190 g di uva sultanina
  • 190 g di cubetti di arancia candita
  • 190 g di farina
  • 190 g di pan di Spagna (vanno bene anche i ritagli)
  • 125 g di farina di mais
  • 100 g di miele
  • 75 g di burro
  • 62 g di uova
  • 25 g di pinoli
  • 25 g di cacao
  • 12 g di lievito in polvere
  • 12 g di vaniglia in polvere
  • 6 g di spezie miste
  • 1,25 g di sale
  • 1 noce di burro
  • Crema di mandorle spalmabile
  • Mandorle bianche (opzionali)

Per la bagna al rhum avrete bisogno di

  • 125 g di acqua
  • 125 g di zucchero
  • 38 g di rhum

Preparazione

Per preparare il pane dei morti di Iginio Massari cominciate con il latte fresco, il burro, il miele e il sale, unendo tutto in una pentola e portandolo a bollore. Aggiungete poi a pioggia la farina di mais continuando a mescolare con forza, fino ad ottenere un composto omogeneo che ricorda una polenta. Prendete a questo punto il cioccolato, sminuzzatelo finemente, e unitelo alla farina, le mandorle grezze tostate, gli avanzi di pan di spagna e il cacao, formando un mix secco che andrete ad unire con il resto del composto nella pentola.

In un altro contenitore unite il lievito, la vaniglia, le spezie e le uova, aggiungendo poi anche uva sultanina, arancia candita e pinoli, mescolando il tutto aggiungendo un goccio di latte. Una volta mescolato il tutto dovrete unire questo composto a quello preparato precedentemente, fino ad ottenere una pasta omogenea: avrete così tra le mani l’impasto finito del pane dei morti di Iginio Massari.

A questo punto è il momento della cottura: preriscaldate il forno a 180°C , imburrate una teglia, aggiungete la mandorle bianche sul fondo – un passaggio opzionale, che potete anche evitare – e versate metà dell’impasto. Aggiungete poi la crema di mandorle spalmabile, distribuendola omogeneamente, coprendo poi il tutto con l’impasto avanzato e infornate per 50 minuti, controllando negli ultimi dieci l’andamento della cottura.  Tenete presente che, al posto della crema spalmabile di mandorle, potrete provare altre farciture, come del resto lo stesso Maestro ha provato negli scorsi anni. Come ultima cosa spennellate la superficie del pane dei morti di Iginio Massari con la bagna al rhum, preparata in un pentolino unendo tutti gli ingredienti elencati lasciando sobbollire per 2 minuti.

Per servirlo non dovrete fare altro che tagliare in blocchi uguali il dolce, cospargendo il tutto con zucchero a velo per finire.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.