SaluteSicurezza alimentare

Il cibo per cani fa male all’uomo?

La domanda se faccia male mangiare il cibo per cani (industriale) sarà balzata in mente a numerose persone mentre quotidianamente cibano i propri amici a quattro zampe. La risposta se il cibo per cani faccia male o bene non è così scontata come la si potrebbe immaginare.

Per prima cosa è bene sottolineare in modo chiaro che il cibo per animali industriale non è prodotto per essere destinato al consumo umano, questo al fine di chiarire ogni dubbio ancora prima di avventurarsi in ulteriori curiosità.

mangiare cibo cani

Il cibo per cani, che troviamo nei supermercati o nei negozi specializzati per animali, è spesso costituito da sottoprodotti di origine animale assieme a cereali e sostanze minerali e vitamine, e da questo punto di vista non sembrerebbe sussistano particolari controindicazioni al consumo umano.

Tuttavia, va tenuto in considerazione che i sottoprodotti di origine animale possono includere, in alcuni casi, scarti come ossa macinate, pelle, organi e parti di animali scartate per motivi qualitativi perché non idonee al consumo umano.

Inoltre, la preparazione e conservazione del cibo per cani segue delle direttive igienico sanitarie molto diverse da quelle che, fortunatamente, normano il processo di produzione per i prodotti per il consumo umano.

Il cibo per cani infatti può essere mal conservato o contaminato da batteri nocivi per l’uomo oppure alcune parti contenute nel cibo per cani possono essere ancora crude e di conseguenza in rari casi potenzialmente contaminate da organismi nocivi come la Listeria o la Salmonella.

Il cibo per cani non è prodotto secondo quelle che sono le normative igienico sanitarie adatte alla preparazione di cibo per il consumo umano.

Seppur a livello di ingredienti possa non essere nocivo per la salute, il maggior rischio è relativo alla quantità potenziale di batteri contenuti che potrebbero causare malattie anche gravi per l’uomo.

TOPIC canicibo
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.