NutrizioneSalute

Il cibo biologico è davvero più buono e nutriente?

Una domanda che fa ancora molto discutere: il cibo biologico è davvero più buono e nutriente? La risposta è meno scontata di quanto si possa credere.

Va detto che considerare il cibo biologico più buono e nutriente non è errato, ma non si tratta nemmeno di una verità granitica sulla quale non sia necessaria alcuna ulteriore specifica. Infatti, dei lati della questione da chiarificare vi sono, utili anche a comprendere al meglio la vera natura di quanto si sta consumando.

cibo biologico buono nutriente

Il cibo biologico può essere più buono

Il «può essere più buono» non è usato a caso, in quanto il fatto che un alimento lo sia o meno non è necessariamente legato alla sua certificazione biologica. Tutto dipende dal come è stato prodotto. Esistono cibi biologici prodotti con cura e attenzione, così come ve ne sono di non biologici. Nello stesso modo è possibile trovare alimenti BIO frutto di processi industriali e standardizzati. Non esiste una regola ferrea in materia di sapore, ma una buona strategia per assicurarsi gli alimenti più gustosi da portare in tavola è informarsi e conoscere la sua origine, indagando sulle caratteristiche del produttore.

cibo biologico più buono

LEGGI ANCHE: Il biologico è un modo di vivere, non un business

Il cibo biologico è più nutriente

Effettivamente il cibo biologico è più nutriente, ma non nel modo in cui ci si può immaginare. Si tratta di un discorso che riguarda principalmente la frutta e la verdura le quali, rispetto alla controparte prodotta tramite agricoltura tradizionale, non contengono più vitamine o sali minerali, ma celano altri vantaggi. Il loro segreto sono infatti gli antiossidanti, la vera ragione per cui il cibo biologico risulta più nutriente. Queste sostanze vengono prodotte in maggiore quantità in assenza di pesticidi, per difendere il vegetale dagli attacchi esterni. Il risultato sarà frutta e verdura più nutrienti e salutari per l’organismo. Per quanto riguarda i prodotti animali la questione è meno lineare e, anche in questo, caso più legata alle modalità di allevamento rispetto alla semplice certificazione.

Specificati il «se» e il «come» il cibo biologico risulti più buono e nutriente, va aggiunto che associati a questa tipologia di prodotti vi sono altri importanti vantaggi riguardanti la sostenibilità dei processi produttivi e la ridotta quantità di sostanze chimiche dannose potenzialmente pericolose per l’organismo. Considerato ciò, scegliere il biologico rimane comunque una buona idea.

TOPIC biogusto
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.