FoodGastronomia

I vegani possono mangiare il miele biologico?

Se il miele tradizionale può incontrare delle resistenze, per i vegani un’alternativa potrebbe essere il miele biologico?

Il miele biologico può essere considerato una alternativa per i vegani che hanno scelto di non mangiare il miele tradizionale? Per chi ha deciso di dire addio a carne a prodotti di origine animale potrebbe essere un compromesso in grado di non farli rinunciare ad un prodotto decisamente goloso come il miele. Ma è veramente così?


LEGGI ANCHE: Mangiare insetti piacerebbe a tutti, tranne che ai vegani

vegani miele biologico

Perché il miele non è adatto ai vegani?

Quando si tratta di stabilire se il miele è un prodotto adatto ai vegani si cammina in realtà in un’area grigia. Le api sono insetti operosi e il miele da loro prodotto non è certo destinato al consumo umano ma al loro sostentamento. Questo da solo potrebbe giustificare la scelta dei vegani di non mangiare il miele. Il miele non biologico sfrutta il lavoro delle api sottraendo il nettare prodotto dagli insetti con fatica. Non solo: le api sono insetti dal sistema nervoso estremamente sviluppato e in grado di provare dolore.

LEGGI ANCHE: Gelatina vegan, dopo la carne anche la gelatina in laboratorio

miele biologico vegan

Il miele ha una lunga conservazione e durante i mesi invernali, quando la produzione è più difficile, garantisce all’alveare il sostentamento necessario. In apicoltura tuttavia, quando le api sono utilizzate intensamente per la produzione di miele da vendere, la loro dieta naturale viene rimpiazzata con una a base di sciroppo di zucchero. Questa sostanza tuttavia non è equivalente al miele nella quantità di nutrienti presenti e le api, sebbene in grado di sopravvivere, non mantengono lo stesso livello di salute. Per queste ragioni, sebbene non si tratti di animali vertebrati, molti vegani preferiscono non nutrirsi di miele.

Miele biologico adatto ai vegani si o no?

E il miele biologico come si pone? Il miele biologico viene prodotto con tecniche più rispettose dell’attività delle api e molti allevamenti non utilizzano lo sciroppo di zucchero ma estraggono dagli alveari soltanto il miele in eccesso. Ciò nonostante l’interferenza umana nell’attività degli insetti è inevitabile e trattamenti come vapore o fiamma sono considerati accettabili nella produzione del miele biologico.

LEGGI ANCHE: Il miele diventa vegano e biologico con le patate dolci

miele biologico vegani

I vegani possono quindi mangiare il miele biologico? Come detto, anche in questo caso non è tutto bianco o nero. Dipende sostanzialmente dalle tecniche impiegate dallo specifico apicoltore e da quanto da vegani si è disposti ad accettare che le api subiscano un certo grado di stress. In caso di dubbio comunque è possibile andare sul sicuro e scegliere delle alternative completamente vegan al miele tradizionale o biologico come lo sciroppo di riso o lo sciroppo d’acero, di origine 100% vegetale.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.