FoodPane & Pasta

Grano Khorasan: benefici, proprietà e usi in cucina

Il grano Khorasan, noto col nome di Kamut, fa parte dei cereali antichi e grazie alle sue molteplici proprietà è tra i più apprezzati in cucina.

Forse non tutti sanno che Kamut non è il nome originale del grano, bensì un marchio registrato di proprietà dell’azienda statunitense Kamut® nata nel 1990. Il nome indica da un punto di vista commerciale la coltivazione del grano Khorasan (Triticum turgidum turanicum), la cui denominazione deriva a sua volta dalla regione iraniana Khorasan. Oggi viene coltivato principalmente nel Nord America e nel Canada, per poi essere esportato in tutto mondo. Ci sono molte leggende su come questo prezioso grano arrivò nelle mani del fondatore dell’azienda, Bob Quinn, ma quello che sappiamo con certezza è che è diventato famoso proprio per le sue proprietà. Scopriamole insieme!

Grano Khorasan proprietà e benefici
Foto: farangio @FreeImages

Benefici e proprietà del Grano Khorasan

Tra i benefici che apporta il grano Khorasan al nostro organismo c’è sicuramente quello energetico. Questo grano infatti ha un alto contenuto di proteine e di grassi, oltre che una percentuale bassa di carboidrati. Per questa ragione il suo consumo è consigliato soprattutto a chi pratica sport: rilasciando gli zuccheri nel sangue più lentamente rispetto al grano duro, il grano Khorasan fornisce all’organismo energia per più tempo. Non solo, questo prezioso grano è ricco di vitamine del gruppo E oltre che del gruppo B che ben stimolano il corretto funzionamento del metabolismo.

Zinco, magnesio, selenio e fenoli di cui è ricco, lo rendono perfetto come antinfiammatorio e antiossidante, mentre l’alto contenuto di fibre favorisce il buon funzionamento intestinale. Ma il successo di questo prezioso grano deriva anche da un indice glicemico più basso rispetto a quello del grano duro e ciò lo rende ideale per chi deve sottoporsi a diete ipoglicemiche o per chi soffre di diabete. Infine, per risolvere ogni dubbio, anche questa tipologia di grano contiene il glutine e pertanto non può essere un’alternativa per chi è celiaco.

Grano Khorasan: usi in cucina

Il grano Khorasan è molto apprezzato e utilizzato in cucina, non solo per le sue proprietà e per i suoi benefici ma soprattutto perché si è rilevato molto versatile. La farina viene utilizzata per realizzare pane, pizza, pasta, biscotti e molto altro ancora. In più è possibile utilizzare anche il chicco non macinato, basterà metterlo a mollo per un po’ di ore e poi cuocerlo normalmente attraverso la bollitura: aggiungete delle verdure ed ecco pronta un’ottima zuppa!

Come riconoscerlo? Il suo sapore è leggermente dolce, il colore è ambrato e la consistenza della farina è granulosa. È davvero ottimo per realizzare qualsiasi tipo di impasto e per la preparazione di piatti sia caldi che freddi. Via libera a snack di ogni tipo, a gustose insalate o alla tradizionale “pasta e patate”. Insomma, un ingrediente semplice ma ricco di nutrienti con cui potete sperimentare e scoprire nuove ricette.

Cristina Morgese
Dopo aver conseguito la Laurea in Storia dell'arte e il Master in Management Museale, lavoro freelance come giornalista, copywriter e content creator. Non credo a confini già delineati, per questo mi piace oltrepassarli e trovare i fili nascosti che legano discipline diverse tra loro.