NutrizioneSalute

Ecco come i cereali integrali possono aiutare a combattere il diabete

Più di cereali integrali nella dieta potrebbe aiutare a combattere il diabete di tipo 2 riducendo l’impatto economico sulla società.

Il diabete di tipo 2 è una delle malattie croniche in più rapida crescita in tutto il mondo. Nei paesi occidentali ne soffre circa 1 persona su 10. Non solo si tratta di un problema serio per la salute delle persone coinvolte, ma è un anche un peso economico non indifferente per i sistemi sanitari. Eppure secondo una ricerca dell’Università della Finlandia Orientale, pubblicata sulla rivista Nutrients, basterebbe aumentare il consumo di cereali integrali per aiutare a combattere il diabete e i suoi costi.

cereali integrali diabete
Foto: FotoshopTofs @Pixabay

Un poco di cereali integrali contro il diabete

Secondo quanto si legge nella ricerca, una singola porzione di cereali integrali consumata ogni giorno aiuterebbe a combattere il diabete, abbassandone l’incidenza sulla popolazione. Questo avrebbe effetti positivi non solo sulla salute dei cittadini ma anche sulle casse dello Stato. Secondo il professor Janne Martikainen, questo semplice accorgimento potrebbe far risparmiare ai sistemi sanitari nei prossimi 10 anni una cifra dai 300 milioni fino al miliardo di euro. Un calo fino al 22% delle spese a oggi necessarie per i trattamenti delle persone con diabete 2.

Da 3 a 6 porzioni integrali al giorno

La situazione potrebbe migliorare ulteriormente se si seguissero le linee guida nutrizionali che supportano il consumo fino a 6 porzioni di cereali integrali al giorno a seconda del fabbisogno energetico individuale. Insomma secondo i ricercatori finlandesi incentivare la sostituzione di cereali raffinati con quelli integrali sarebbe una eccellente politica di salute pubblica a lungo termine nella lotta al diabete di tipo 2 e ai costi associati. Il team di ricerca ha analizzato diversi studi di settore per verificare gli effetti sulla salute e sull’economia del consumo di più cereali integrali. Questo ha permesso loro di dare una misura al legame tra tipologia di dieta e lo sviluppo del diabete.

Una strategia globale

Secondo le stime, circa mezzo miliardo di persone al mondo soffre di diabete. Una dieta corretta svolge un ruolo essenziale nel combattere la sua insorgenza eppure, solo poche persone assumono la quantità giornaliera raccomandate di fibre e di altri nutrienti suggeriti dai medici. In Finlandia, ad esempio, circa il 33% della popolazione non mangia nemmeno una porzione di cereali integrali al giorno. Per i ricercatori i risultati dovrebbero essere uno stimolo a un cambio di rotta, supportando la pubblicizzazione di prodotti a base di cereali integrali, sia nel consumo quotidiano che nella ristorazione.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.