FoodGastronomia

Dopo l’hamburger vegetale arrivano le costine vegane

Continua il trend degli alimenti che imitano la carne. Le costine vegane arriveranno questo dicembre grazie ad una azienda olandese.

Succose costine vegane potrebbero presto accompagnare il vostro hamburger vegetale, o perché no anche il vostro «pesce» rigorosamente veg. Il trend degli alimenti a base vegetale in grado di imitare il più possibile l’originale a base di carne è in crescita costante. Sempre più imprese si stanno cimentando in ricette e sperimentazioni in grado di offrire un piatto il più possibile vicino ai sapori tradizionali ma senza carne.

costine vegane
Ojah

Le costine vegane che imitano la carne

Dopo il boom degli hamburger vegetali con nomi come Impossible Burger, Beyond Burger e Incredible Burger, questo dicembre sarà il momento delle costine vegane. L’idea arriva dalla olandese Ojah, già nota per il suo «pollo» vegano, che promette di consegnare delle costine vegetali capaci di replicare sapore, consistenza e succosità delle costine tradizionali di carne.

Le costine vegane sono a base di una particolare struttura a base di piselli chiamata Heppi. Si tratta di una mistura 100% vegetale di proteine di piselli, acqua, olio di girasole, sale, erbe e spezie. Il prodotto è senza glutine, con pochi carboidrati e con almeno il 25% di proteine, ideale per chi vuole mantenere l’apporto proteico ma alleggerire il consumo di carne. Secondo quanto dichiarato dall’azienda, la scelta di non utilizzare la soia è consapevole e destinata ad offrire un’alternativa differente per evitare l’abuso della stessa risorsa vegetale.

costine vegane vegetali
Ojah

Per le costine vegane si aspetta un discreto interesse. In prima battuta saranno disponibili solo per il mercato olandese a partire da questo Dicembre mentre dal 2020 l’azienda conta di aumentare la produzione.  Se il successo dovesse essere simile a quello ricevuto dagli hamburger vegetali, che stanno conquistando supermercati e fast-food e ristoranti di mezzo mondo, possiamo aspettarci che presto la novità arriverà anche al di fuori dei Paesi Bassi.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.