AttualitàLifestyle

Difendersi dal clima torrido: ecco l’innovativo tessuto intelligente

Dalla Cina arriva un innovativo tessuto intelligente, l’arma contro il riscaldamento globale, in grado di riflettere la luce solare e disperdere il calore.

Un team dell’Università di Wuhan ha sviluppato un innovativo tessuto intelligente. La nuova fibra, dalla composizione unica, è progettata per riflettere la luce solare e disperdere il calore. I test hanno dimostrato che essa è in grado di tenere freschi corpi e oggetti anche in pieno sole. In un mondo minacciato dal riscaldamento globale sviluppi simili potrebbero essere determinanti e ora si attende una produzione su vasta scala.

innovativo tessuto intelligente

L’innovativo tessuto intelligente:

In un paper pubblicato su Science un team della Huazhong University of Science and Technology di Wuhan ha presentato un innovativo tessuto intelligente. Esso contiene biossido di titanio, presente anche nelle creme solari, Teflon e acido polilattico. Le prime componenti consentono di riflettere raggi UV e luce visibile. L’acido polilattico disperde invece la luce infrarossa. Le dimensioni delle particelle sono progettate per massimizzare la proprietà di ogni materiale e ciò gli consente di riflettere il 90% delle radiazioni solari. Il tessuto risulta, poi, sia traspirante sia impermeabile, nonché perfettamente lavabile e biodegradabile. Può essere tinto con ogni colore, ma l’efficacia massima è data dal bianco.

I test sul tessuto:

L’efficacia dell’innovativo tessuto intelligente è stata ampiamente testata. I ricercatori hanno esposto un soggetto con un abito composto al 50% dal nuovo materiale e al 50% da cotone alla luce solare diretta. Dopo un’ora la temperatura della pelle sotto il tessuto intelligente è passata da 31 °C a 32, mentre sotto il cotone è arrivata a 37. L’efficacia è risultata maggiore a diretto contatto con la pelle. Il team ha poi usato il nuovo materiale per coprire un’auto lasciata sotto il sole dalle 11 alle 13. La temperatura ha raggiunto i 30 °C, invece dei 57 toccati sotto un tradizionale telo e dei 60 registrati senza copertura.

Difendersi dal clima:

In futuro l’innovativo tessuto intelligente potrebbe dimostrarsi determinante. Po-Chun-Hsu della Duke University, che aveva sviluppato un materiale simile, ma trasparente agli infrarossi, ha definito il nuovo lavoro impressionante. L’obiettivo è ora una produzione su larga scala e diverse firme della moda hanno già palesato interesse. I ricercatori si aspettano che il tessuto debutti sul mercato entro un anno. Il raffreddamento passivo si sta già dimostrando estremamente efficace in edilizia e un’affermazione anche in campo tessile potrebbe fare la differenza. Potrebbe infatti fornire una chiave di adattamento al cambiamento climatico e, favorendo una diminuzione nell’uso dei condizionatori, potrebbe interrompere un devastante circolo vizioso.

L’innovativo tessuto intelligente apre interessanti prospettive. Sviluppare materiali simili era, fino a qualche anno fa, impensabile, ma la scienza ci ha abituato a imprese strabilianti. Ora mantenersi al fresco non è più solo un optional e, se il prezzo da pagare è un’estate dai colori meno sgargianti, molti potrebbero acconsentire facilmente a un cambio di guardaroba.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.