AmbienteEcologia

Cosa sono i biopolimeri

I biopolimeri sono composti sempre più utilizzati in diversi rami dell’industria, apprezzati per la loro sostenibilità e la possibilità di sostituire la plastica convenzionale.

I biopolimeri, o polimeri di origine biologica, potrebbero essere i sostituti della plastica nel prossimo futuro. SI tratta di lunghe catene di molecole legate assieme da forti legami. Capire di cosa si tratta esattamente è importante per un futuro dedicato alla sostenibilità, considerando che i biopolimeri tendono ad essere più ecocompatibili rispetto alle alla plastica convenzionale.

biopolimeri

Materiali e origini dei biopolimeri

Il primo aspetto interessante dei biopolimeri è la loro origine. Vengono preparati con materie prime vegetali, in ordine di prevalenza:


  • mais
  • patate
  • frumento tenero
  • orzo
  • riso
  • sorgo

Per scendere più nel dettaglio, da questi vegetali viene estratto amido e destrosio, due degli ingredienti più utilizzati nella produzione di biopolimeri. Se ad oggi solitamente la materia prima è utilizzata appositamente per la produzione di diversi biopolimeri i ricercatori stanno cercando un metodo per riuscire a crearli partendo dagli scarti dell’agricoltura.

Biopolimeri e certificazioni

Uno dei motivi per cui i biopolimeri sono così apprezzati, lo abbiamo già anticipato, è la loro sostenibilità, in particolare la relativa facilità con cui possono essere degradati. Esistono diverse certificazioni in Europa riguardo questa qualità:

  • OK compost Home: indica la possibilità di compostare la plastica a casa
  • IBAW: è l’acronimo che indica la necessità di un compostaggio industriale

Si calcola che tra le certificazioni più diffuse ci sia proprio la IBAW, che nel primi anni del 2000 rappresentava il 90% del mercato dei biopolimeri in Europa. Con il passare degli anni vedremo sempre più di questo tipo di materiale impiegato nel mondo, al punto che potrebbe sostituire completamente la plastica a cui siamo così tanto legati.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.