FoodGastronomia

Corso base di cucina: il segreto per ricette da chef

Con il corso base di cucina, organizzato dalla Scuola di Cucina Intelligente, anche i più inesperti potranno cucinare come i grandi chef.

Partecipare ad un corso base di cucina è il modo migliore per fare un salto di qualità nel preparare le vostre ricette preferite. La Scuola di Cucina Intelligente, realtà che da anni organizza corsi anche per professionisti in collaborazione con la scuola di cucina CAST Alimenti, con il corso base di cucina viene incontro anche ai non addetti ai lavori. In un ambiente ad hoc potrete, esperti o meno, imparare a cucinare come veri chef, affrontando un’esperienza pratica con la guida di un professionista.

corso base di cucina

Perché fare un corso base di cucina?

Rimanere indifferenti al mondo del cibo oggi è impossibile, basta accendere la televisione su qualsiasi canale o visitare un social network a scelta. Ma ancora più soddisfacente è mettere le mani in pasta, preparando piatti a livello da ristorante. Il corso base di cucina vi darà la possibilità di prendere dimestichezza con le tecniche basilari della cucina in modo tale che i partecipanti possano imparare un vero e proprio metodo di lavoro in cucina. In questo modo l’approccio domestico alla preparazione di pranzo e cene prenderà un nuovo stile, con gesti e procedimenti che vi serviranno per portare a tavola prelibatezze da veri chef.

ricette cardine gastronomia italiana
perche fare corso base cucina

Cosa imparerete al corso base di cucina

Il corso base di cucina vi darà soprattuto la possibilità preparare, con lo chef Andrei Micle, diverse ricette cardine della gastronomia italiana come la pasta all’uovo classica, il ragù alla bolognese o il ripieno ricotta e spinaci per i ravioli. Ci sarà anche spazio per i secondi piatti sia di carne che di pesce. Se da una parte si darà spazio alla tradizione durante il corso sarà possibile anche destreggiarsi con ricette più creative o dagli accostamenti più arditi, come i gamberi al miso profumati di vaniglia. E a proposito di ricette creative, abbiamo il piacere di presentarvene una in anteprima:

Ingredienti componenti per 1 porzione

  • 500 g di brodo vegetale
  • 200 g di crema di topinambur aromatizzata all’ aglio
  • 120 g di riso Carnaroli
  • 25 g di parmigiano grattugiato
  • 10 g di burro
  • 5 g di olio evo
  • q.b. olio di nocciole spremuto fresco
risotto mantecato crema topinambur porcini

Procedimento

In una casseruola far tostare il riso con un filo di olio evo.
Una volta finito il processo di tostatura, iniziare la cottura aggiungendo il brodo vegetale. Mescolare di tanto in tanto aggiungendo in alternanza al brodo la crema di topinambur.
A fine cottura, spostare la casseruola dal fuoco e iniziare a mantecare aggiungendo il burro e il parmigiano, regolare di sale e pepe.
Servire su piatto creando una striscia sul fianco del risotto di funghi porcini trifolati, lucidare con l’olio di nocciole e aggiungere un po’ di fibra di nocciole in maniera sparsa. Decorare a piacere con qualche germoglio.

Lo chef Andrei Micle

Il docente del corso base di cucina sarà lo chef Andrei Micle, giovane cuoco con un’ampia esperienza nel mondo della ristorazione. Può vantare il podio nell’European Young Chef Award di Barcellona nel 2016 e una preparazione che passa anche dai corsi di specializzazione di CAST Alimenti. Andrei Micle riesce a sposare con sapienza la tradizione con le innovative tecniche di cottura, sposando con maestria la materia prima con la tecnologia in cucina.

inNaturale.com per

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.