FoodFormaggi & Latticini

Cornish Kern, il miglior formaggio del mondo è inglese

Si chiama Cornish Kern ed è stato ufficialmente eletto il miglior formaggio del mondo, in barba alle eccellenza nostrane. Abbiamo cercato il giudizio della giuria per capirci di più.

È del sud-est dell’Inghilterra il miglior formaggio del mondo, si chiama Cornish Kern ed è fatto con puro latte di mucca, almeno secondo il World Cheese Awards 2017. Nonostante solo qualche giorno fa vi abbiamo raccontato del Parmigiano Reggiano come formaggio più premiato al mondo non è stato suo il primato come migliore in assoluto. Quel premio è spettato ad un altro formaggio, proveniente da un Paese non esattamente famoso per la sua gastronomia ma che è riuscito ad imporsi in questa difficile competizione.

Cornish Kern formaggio migliore del mondo

Uno scontro agguerrito

C’è chi avrebbe scommesso ad occhi chiusi sulla Francia, chi invece era sicuro sarebbe stata una forma nostrana, ma il Cornish Kern ha spiazzato un po’ tutti. Il formaggio inglese migliore del mondo se l’è dovuta vedere con oltre 3000 formaggi provenienti da oltre 35 Paesi, in una sfida davvero agguerrita.

Da diversi anni infatti, precisamente dal 2012, a vincere il premio era stato un formaggio italiano, un particolare Blu Di Bufala prodotto dal caseificio Quattro Portoni, che quest’anno però è riuscito ad aggiudicarsi solo il secondo posto. Ma com’è il miglior formaggio del mondo?

Etichetta dello Cornish Kern

Il Cornish Kern è prodotto da Lynher Dairies, un caseificio nel sud-est dell’inghilterra, definito secondo gli inglesi come «medium-hard cheese» che da noi equivarrebbe ad una stagionatura media. Le forme infatti acquisiscono note caramellate e burrose durante una maturazione di 16 mesi, per poi avere una consistenza che ricorda quella del bagòss. La cosa particolarmente interessante è che non si tratta di un prodotto con una lunga tradizione alle spalle, anzi, la sua ricetta e lavorazione sono state messe a punto solo di recente. Chissà se l’isola britannica ci riserverà nuove sorprese gastronomiche in futuro.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.