FoodGastronomia

Come preparare una pastella perfetta da veri chef

Cosa serve per preparare una pastella perfetta da veri chef? Come ogni antica preparazione che si rispetti ne esistono tantissime versioni diverse, e i trucchi per un risultato impeccabile si sprecano.

Per preparare una pastella perfetta da veri chef serve seguire qualche trucco, ma forse soprattutto saper scegliere quella adatta all’ingrediente giusto. Come ogni ricetta di lunga data e estremamente diffusa, ognuno sembra avere una diversa versione della pastella perfetta. Abbiamo provato a selezionare i trucchi più riusciti, siete d’accordo?

Come preparare una pastella perfetta da veri chef

Scegliete il liquido che fa per voi

Come vi abbiamo anticipato esistono moltissimi modi per preparare una pastella, e una delle scelte più importanti da fare è sicuramente la parte liquida della ricetta, visto che potrete scegliere di utilizzare diversi ingredienti come:

  • Latte
  • Birra
  • Acqua
  • Acqua frizzante
  • Vino

Di questi ingredienti è importante tenere sotto controllo la temperatura, visto che può incidere sulla buona riuscita di una frittura: più è bassa la temperatura più deciso sarà lo shock termico, permettendo la perfetta riuscita del vostro piatto. Questa tecnica in particolare è molto utilizzata per la tempura, la frittura giapponese.

Come preparare una pastella perfetta da veri chef

L’anidride carbonica contenuta nell’acqua frizzante e nella birra poi può essere utile per far gonfiare la pastella in fase di cottura. La birra ovviamente, a differenza della semplice acqua, aggiunge una nota di sapore in più, che va misurata con attenzione a seconda dell’ingrediente scelto. Lo stesso ragionamento lo si può fare per il vino, che risulta perfetto anche per i dolci fritti.

Con uova o senza uova

Un’altra grande distinzione che si potrebbe fare tra le diverse tipologie di pastella è la presenza o meno delle uova. Nel caso vogliate utilizzarlo dovrete diminuire la frazione liquida della pastella, che in parte verrà sostituita dall’albume dell’uovo. In questo caso il sapore risulta più deciso e corposo, assieme al colore più vivo e appagante al momento del servizio.

Come preparare una pastella perfetta da veri chef

Lievito

Altro ingrediente che divide i più è il lievito, che alcuni preferiscono aggiungere e altri evitare. La cosa importante è che se decidete di utilizzarlo dovrete lasciare del tempo alla pastella di lievitare leggermente. Solitamente si aspetta un minimo di 30 minuti, ma è meglio lasciar trascorrere anche più tempo. È particolarmente indicata per friggere i cibi più delicati come le mele, le zucchine o i funghi. Sarà infatti più croccante rispetto alle altre tipologie di pastella.

Insomma, potremmo dire che una pastella perfetta in assoluto è difficile da trovare. È molto meglio imparare a farne diverse, e usare quella che più si adatta alla preparazione che volete cucinare.

TOPIC fritto
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.