AmbienteEcologiaHot TopicLifestyle

Come festeggiare Natale in modo sostenibile

È possibile festeggiare il Natale in maniera sostenibile grazie a alcuni semplici accorgimenti per regali, decorazioni, pranzi e cene.

Il Natale rischia spesso di trasformarsi in una frenesia di colori, luci ed eventi. Travolti in un turbine e spesso a corto di tempo è facile lasciarsi trasportare e scegliere per regali e decorazioni la via più rapida comprando e gettando via. A livello mondiale il periodo delle feste natalizie porta a un aumento dei rifiuti del 25% andando a aggiungersi a una situazione già al limite. Eppure con pochi semplici accorgimenti è possibile festeggiare il Natale in modo sostenibile e, anche nel periodo di festa, prestare attenzione all’impatto che le nostre singole azioni hanno sull’ambiente che ci circonda.

natale sostenibile
Foto: PxFuel

Natale sostenibile: i regali

Natale è periodo di regali, ma quante volte finiamo per ricevere (o fare) regali che finiscono dimenticati in un cassetto? Paradossalmente, ricevere un regalo indesiderato e “riciclarlo” regalandolo a qualcun altro può sembrare una mossa con poco stile, ma se non altro è meglio che farlo finire in discarica. Quando si mira a un Natale sostenibile la parola chiave per i regali dovrebbe essere “qualità” e non “quantità”. Prendersi del tempo per scegliere il regalo giusto può fare la differenza tra spreco o acquisto oculato.

Una esperienza vale più di mille maglioni

Perché inoltre regalare necessariamente nuovi oggetti? Una “esperienza” è un regalo altrettanto memorabile, anzi, spesso molto di più dell’ennesimo nuovo maglione. Un concerto, un viaggio, un ricordo sono alternative valide che possono lasciare il segno. Se proprio non possiamo fare a meno di un oggetto allora perché non un regalo “fai da te”. Utilizzando materiali di recupero possiamo creare oggetti ritagliati su misura e il tempo e la passione investiti nel creare qualcosa di nuovo saranno certamente apprezzati. Spesso è il gesto che conta, no? Se il bricolage non è il nostro forte, allora prestiamo attenzione ai materiali del regalo che compriamo evitando la plastica e puntando su materiali riciclabili. L’acquisto di articoli di seconda mano come vestiti vintage, mobili e tecnologia rigenerata è un ottimo modo per fare regali sostenibili. Quando possibile, evitiamo regali imballati, specialmente nella plastica.

Natale sostenibile: le decorazioni

Festoni, stelle, lucine: Natale è un periodo certamente ricco di colori. Anche in questo caso, la parola chiave è fai-da-te. Invece che comprare l’ennesima confezione di palline di plastica per il nostro albero, possiamo riciclare le vecchie decorazioni o riutilizzare materiali di recupero che abbiamo in casa per trasformarli in ornamenti e addobbi. Stracci di stoffa, pezzi di legno o carta, frutta secca, possono, con un po’ di fantasia, diventare splendidi oggetti di decoro. Per cartoline e pacchi regalo, evitiamo carta plastificata, glitterata o con retro in alluminio: non sono infatti riciclabili o biodegradabili. Per il nostro Natale sostenibile possiamo scegliere carta riciclata, oppure avvolgere il nostro regalo in stoffa.  E per le luci? Scegliamo luci LED, per ridurre i consumi e accendiamole in modo intermittente.

L’albero di natale

Gli alberi veri hanno una impronta ecologica decisamente inferiore degli alberi artificiali. Un albero in plastica rischia prima o poi di finire abbandonato in discarica dove impiegherà centinaia di anni per decomporsi. Per un Natale sostenibile scegliamo allora un albero vero, magari in vaso, da poter piantare poi in giardino. Se non abbiamo spazio, allora assicuriamoci di smaltire il nostro albero di natale nel modo corretto. O, ancora meglio, perché non semplicemente noleggiare il nostro albero dalle tante aziende che offrono questo servizio? Una volta servito allo scopo di decorare la nostra casa per Natale, l’albero piò venire restituito per e venire trapiantato altrove.

Natale sostenibile: pranzi e cene

Anche quando ci sediamo a tavola per il pranzo di Natale o la cena della vigilia, possiamo scegliere di farlo in modo sostenibile. Per i nostri pranzi e cene in compagnia scegliamo di mangiare meno carne. La produzione di carne contribuisce a circa il 15% di tutte le emissioni di gas serra nell’atmosfera. Attenzione inoltre agli sprechi: è facile lasciarsi trasportare con tavole imbandite fino a soffitto, col rischio di dover gettare via gran parte del cibo. Se non possiamo fare a meno delle carne, allora scegliamo prodotti biologici certificati. Lo stesso consiglio vale anche per frutta e verdura, cerchiamo quando possibile di acquistare prodotti locali e stagionali per ridurre l’impatto che le feste hanno sia nella produzione di alimenti fuori stagione, sia nel trasporto sulle nostre tavole. Evitiamo inoltre piatti e posate di plastica e tovaglioli di carta. È vero, qualcuno dovrà finire per lavarli, ma è comunque un’alternativa migliore che lasciarli finire in discarica.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.