MedicinaSalute

Come fa il sapone a eliminare il Coronavirus?

Per capire come fa il sapone a eliminare il Coronavirus ci viene in aiuto il chimico Pall Thordarson, che ha spiegato il meccanismo.

Sapete come fa il sapone a eliminare il Coronavirus? Tra i primi a rispondere a questa domanda c’è stato il chimico Pall Thordarson: un suo tweet in cui spiegava il meccanismo è diventato virale, probabilmente perché il fatto che un semplice sapone possa eliminare il Coronavirus suona un po’ assurdo. Da una parte non sembrano ancora esserci medicinali dall’efficacia comprovata, dall’altra un detergente lo può eliminare. Per capire di cosa si tratta serve qualche conoscenza di chimica.

Come fa il sapone a eliminare il Coronavirus

Perché il sapone elimina il Coronavirus

Prima di entrare nel merito del come fa il sapone a eliminare il Coronavirus è utile chiarire cosa sia un virus. Questi organismi, nemmeno considerati tecnicamente vivi, sono formati da tre componenti principali: acido ribonucleico, proteine e lipidi. In particolari questi ultimi formano la membrana che contiene tutte le altre parti, una sorta di bolla che separa il Coronavirus dal resto dell’ambiente.

I virus hanno modo di sopravvivere diverso tempo fuori dall’organismo che li ha ospitati inizialmente, anche su una superficie apparentemente inospitale come l’acciaio. Quando noi ci poggiamo sopra la mano questi strani organismi riescono facilmente ad aggrapparsi, grazie alla presenza, sulla nostra cute, di proteine e acidi grassi (i famosi lipidi già citati). Se da una parte questo ancora non risponde al come fa il sapone a eliminare il Coronavirus, dall’altra ci dà un indizio: il virus si lega con le sue componenti di lipidi a quelle che abbiamo noi sulla pelle, e il sapone interferisce con questo legame.

Non solo però il sapone aiuta a rimuovere il virus, ma alcune sue componenti, definite sostanze anfifiliche, molecole che interagiscono molto bene con i grassi, interagiscono direttamente con la membrana del Coronavirus. Sono le stesse molecole che aiutano a rimuovere la sensazione di unto dalle dita, ma quando c’è un virus di mezzo iniziano a scomporne la struttura interferendo con i legami che tengono assieme acido ribonucleico, proteine e lipidi. Ecco come fa il sapone a eliminare il Coronavirus: il legame più debole che lo tiene assieme è quello tra gli acidi grassi della membrana, e il comune sapone riesce a distruggere proprio quei legami.

Lavare le mani con semplice acqua può essere efficace, per pura azione meccanica, ma è molto meglio impiegare un sapone. E non solo il sapone elimina il Coronavirus, ma normalmente è perfino più efficace dei disinfettanti a base di alcol, visto che ne serve una quantità minore per ottenere lo stesso risultato.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.