FoodFormaggi & LatticiniSicurezza alimentare

Come conservare il formaggio: gli errori da evitare

Conservare il formaggio in modo scorretto può riservare sorprese. Ci sono errori da evitare quando andiamo a riporre il formaggio per poterlo consumare nel modo migliore e più sicuro possibile.

Per conservare il formaggio in modo corretto non basta riporlo in frigorifero. Esistono una serie di errori da evitare per permettere al formaggio di preservarsi e poterlo consumare in modo sicuro. Questo permette non solo la sicurezza dell’alimento ma anche la conservazione dei sapori e delle proprietà nutritive.

tutti gli errori da evitare nel conservare il formaggio

Tutti gli errori da evitare nel consumare il formaggio

Il primo errore è conservare il formaggio a temperature troppo basse. Sebbene i formaggi freschi possono essere conservati a temperature tra i 2-4°C, i formaggi stagionati andrebbero conservati nella parte più «calda» del frigorifero, tra gli 10-12°C. Ogni frigorifero è diverso dall’altro, è quindi buona cosa informarsi su qual è la parte ottimale per ogni singolo elettrodomestico. Se siete fortunati e disponete di una cantina fresca questa potrebbe essere il luogo ideale dove conservare le forme stagionate.

Il secondo errore più comune è avvolgere il formaggio nella pellicola da cucina o nella plastica. Il formaggio infatti ha bisogno di «respirare» e per una sua corretta conservazione è più indicata la carta alimentare oppure un tessuto pulito. Anche i contenitori di plastica ermetici sono sconsigliati, assicuratevi che il contenitore sia poroso e permetta il passaggio di aria.

Come conservare il formaggio gli errori da evitare

Un altro errore  comune è quello di congelare il formaggio. Il formaggio infatti non andrebbe mai congelato. Il processo di congelamento va ad alterare irrimediabilmente la struttura del prodotto rovinandone il sapore e l’odore una volta scongelato.

I formaggi inoltre andrebbero sempre separati dalle verdure, specialmente quelle non cotte, per evitare contaminazioni batteriche. I formaggi andrebbero anche tenuti separati tra di loro quando di tipologie differenti per conservarne a pieno le caratteristiche individuali. L’ideale sarebbe conservarli in contenitori areati separati tra loro.

Come conservare il formaggio gli errori da evitare

Per gustarne appieno il sapore, il formaggio andrebbe inoltre tenuto a temperatura ambiente per almeno un’ora o due prima di essere servito. La temperatura ideale per il consumo è di circa 16°C. Attenzione tuttavia agli sbalzi di temperatura che sono da evitare, d’estate ad esempio è meglio consumare il formaggio appena tolto dal frigo piuttosto che lasciarlo al sole per ore.

TOPIC formaggio
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.