Aperitivi & LiquoriBevandeHot Topic

Cocktail in pastiglie a base di whisky, l’idea di una distilleria scozzese

L’epoca dei bicchieri è finita: arrivano i cocktail in pastiglie a base di whisky. È l’idea di una distilleria scozzese che rivoluzione il modo di bere.

Chi ha detto che un drink si debba necessariamente bere? Ce ne sono alcuni da mordere! È proprio il caso di questi cocktail in pastiglie a base di whisky ideati dalla distilleria scozzese Glenlivet. Una limited edition chiamata «Capsule Collection» che non ha mancato di stupire gli appassionati.

Foto di Glenlivet

Un cocktail in pastiglie senza bicchiere e senza plastica

La nascita dei cocktail in pastiglie a base di whisky Glenlivet nasce dalla collaborazione della distilleria con l’azienda Nopla specializzata in packaging sostenibili senza plastica. La capsula con cui sono composte le pastiglie che racchiudono il drink sono infatti composte con una speciale sostanza ricavata da un’alga marina. Una risorsa sostenibile e estremamente rinnovabile, considerando una crescita fino a un metro al giorno e un contributo importante alla de-acidificazione dell’oceano. Nonostante non vi siano tracce plastiche e sia piuttosto resistente, la capsula risulta facilmente biodegradabile e, naturalmente, commestibile.

Cocktail in pastiglie a base di whisky, l'idea di una distilleria scozzese

L’epoca dei bicchieri è finita: arrivano i cocktail in pastiglie a base di whisky. È l’idea di una distilleria scozzese che rivoluzione il modo di bere. (video credit Glenlivet)

Pubblicato da inNaturale su Lunedì 25 novembre 2019

I cocktail in pastiglie a base di whisky sono stati lanciati dalla distilleria Glenlivet in uno dei migliori bar di Londra: il Tayēr + Elementary. Nel locale sono state presentate le capsule in edizione limitata nei loro tre gusti: Citrus, con bergamotto, pompelmo e peperoncino; il Wood, dalle note legnose con cedro e sandalo; Spice, dalle note speziate e amare. I cocktail in pastiglie sono frutto, citando le parole della direttrice Miriam Eceolaza, del desiderio della distilleria di superare i luoghi comuni e i tabù legati al mondo del whisky scozzese, nella direzione di qualcosa che possa combinare novità e innovazione. L’idea non è quella di rinnegare la lunghissima e prestigiosa tradizione alla base del distillato nel Paese, bensì di non farvisi ostacolare o limitare in ottica futura.

Per ora la «capsule collection» è, come anticipato, un’edizione limitata però, in futuro, potrebbe essere normale per tutti consumare cocktail in pastiglie tutti da mordere.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.