AttualitàLifestyle

Canadesi mangiate vegano! Lo dice il governo

La nuova Guida Alimentare del Canada 2019 è al 90% vegana e promuove una dieta plant-based rispettosa dell’ambiente e della salute.

Se avete ignorato o sottovalutato il Canada come papabile meta di viaggio per il 2019 potreste ricredervi, soprattutto se seguite uno stile di vita sano e una dieta vegana o vegetariana. La nuova edizione della Guida Alimentare del Canada 2019, appena pubblicata sul sito nazionale istituzionale, oltre a offrire spunti e informazioni utili e dettagliate su ricette tradizionali o piatti di tendenza, rappresenta una sorta di manifesto sull’importanza di seguire una dieta che sia plant-based e sostenibile.

Guida alimentare Canada vegan
Foto di Eat Copper Branch

Questa guida è quindi la prova concreta e dichiarata di un nuovo orientamento nazionale nella direzione di una scelta vegan, già iniziato da qualche anno. Pochi paesi o città, prima d’ora, hanno preso una posizione così forte e ufficiale sulla necessità di un cambiamento alimentare su basi ecologiche, etiche e salutari. Insomma, non solo laghi, montagne rocciose, parchi naturali, e grandi metropoli tra le tante attrattive turistiche del paese, ma anche un nuovo approccio all’alimentazione e una straordinaria offerta vegan-friendly che possono davvero costituire una forte attrattiva a livello turistico.


La Guida alimentare del Canada 2019 tra tradizione e tendenze vegan

Già dalla prima pagina del Canada’s food guide è piuttosto evidente che la salute, la sensibilità alle tematiche ambientali e l’importanza delle proteine vegetali siano le tematiche chiave di quest’anno.

Guida alimentare del Canada 2019

Non solo, questo vademecum indica di fatto che una corretta alimentazione dovrebbe essere vegana al 90% e includere frutta e verdura al 50%. Nel restante 50% troviamo, appunto, un 10% di proteine animali costituite da carne (carni magre e pollame, tagli magri di manzo, maiale e selvaggina, tacchino e pollo), pesce e crostacei (trota, gamberetti, salmone, scaloppine, sardine, sgombro), uova e prodotti lattiero-caseari e un 40% che include un’ampia varietà di frutta secca e legumi e perfino tofu (25%) e di cereali integrali (25%).

Sul fronte delle bevande si suggerisce di preferire l’acqua come prima scelta, e bevande di origine vegetale come seconda. Tantissimi sono poi i consigli generali dispensati, tra cui il condividere i propri pasti con altre persone, il prestare attenzione alle etichette, il ridurre cibi ricchi di sodio, zuccheri e grassi saturi, al dedicare più tempo a cucinare, limitando cibi precotti e troppo lavorati e preferendo ingredienti sempre freschi e di stagione.

Guida alimentare Canada consigli

Esplorando le varie sezioni ci si rende conto, inoltre, di quanto possa costituire anche un utile strumento per chi volesse ridurre o eliminare le proteine animali dalla propria alimentazione. All’interno della guida sono infatti presenti tante sfiziose ricette vegane o vegetariane, quali il i muffin con broccoli e formaggio, l’insalata di quinoa con verdure, la zuppa di lenticchie rosse e funghi o il tofu speziato con verdure miste.

Canada, meta vegan-friendly 2019?

La Guida Alimentare del Canada 2019 può quindi essere considerata parte di una vera e propria rivoluzione plant-based su scala nazionale e soprattutto lo specchio di quello che sta realmente cambiando a livello di ristorazione e di industria alimentare. Nell’ultimo anno, infatti, il governo canadese ha deciso di promuovere la dieta vegan investendo ben 150 milioni di dollari nell’industria delle proteine vegetali. Il cambiamento è stato significativo e sorprendente.

canada vegan friendly

Oltre a sorgere numerosi ristoranti vegani o vegan-friendly in tutto il paese, molte catene di fast food hanno incluso nei loro menù più opzioni vegetariane e vegane, tra cui il Beyond Meat Burger; tanti anche i nuovi prodotti alimentari vegani che hanno riscosso un grande successo di vendite, tra cui la carne secca vegana che ha registrato un record di vendite su Amazon.

Infine, a dicembre 2018, ha aperto ad Halifax la prima macelleria vegan del paese chiamata Real Fake Meats, con un’ampissima scelta di salumi e formaggi a base vegetale. Insomma, il Canada sembra davvero candidarsi a meta di viaggio vegan(-friendly) 2019.

TOPIC Canadaveg
blank
Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.