Aperitivi & LiquoriBevande

Brandy di salamandra, il misterioso liquore allucinogeno sloveno

Avete letto bene, brandy di salamandra: si tratta di un misterioso liquore sloveno prodotto in piccole quantità ma dagli effetti psichedelici notevoli. Voi lo provereste?

Il brandy di salamandra è un misterioso liquore allucinogeno originario della Slovenia. Per quanto possa sembrare surreale è una bevanda che esiste veramente, un alcolico molto forte prodotto con frutta e l’aggiunta di una Salamandra salamandra, una particolare specie di salamandra maculata molto velenosa. Ma si sa, l’ingegno umano ha pochi confini quando si tratta di ricercare «lo sballo» e questo brandy ne è certamente una prova.

brandy di salamandra

La macabra produzione del brandy di salamandre

Esistono due metodi principalmente per la produzione: il primo, più semplice e volgare, consiste nel mettere un paio di queste salamandre all’interno di una botte con della frutta, chiudere il coperchio e lasciare che la natura faccia il suo corso nei due mesi successivi.

brandy di salamandra liquore allucinogeno

Il secondo metodo invece, più trucido ma più efficace, richiedere di mettere i rettili all’interno del brandy già fermentato: alla minaccia di affogare nell’alcol gli animali secernono una bava tossica che diventerà la componente allucinogena del liquore. Tra tutti i liquori assurdi di cui vi avevamo già parlato questo è sicuramente uno dei più strani, anche se combatte ad armi pari con gabbiani o insetti di varia  natura. Non siate già incuriositi?

Il brandy di salamandre, come dicevamo poco sopra, guadagnata le sue proprietà allucinogene dalle tossine prodotte da questi animali: la samandarina è la molecola principale, da cui derivano tutta una serie di tossine dai pericolosi effetti. Diluite però nel brandy queste diventano meno pericolose per l’uomo. In particolare uno degli effetti più apprezzati è sulle prestazioni sessuali: sembrerebbe che il consumo di questo liquore intensifichi molto le sensazioni e il desiderio sessuale.

Brandy di salamandra

Rimane il fatto che questa usanza dovrebbe avere, secondo le fonti che abbiamo consultato, circa due secoli di storia. È una produzione che si limita alle case di chi, nel periodo autunnale, si mette a caccia di salamandre, amanti dell’umidità e finora è stato prodotto un solo testo scientifico a riguardo.

TOPIC brandy
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.