Frutta & VerduraSalute

Alla scoperta delle proprietà dell’aglio

L'aglio è molto impiegato nella cucina italiana, prettamente cotto, in una moltitudine di ricette, anche se il maggior produttore al mondo rimane la Cina.

Allium sativum L., Liliaceae

Circa 3000 anni fa vennero selezionate per la coltivazione alcune specie di piante d’aglio, la scelta venne effettuata tra 250/280 specie spontanee presenti nei vari continenti. L’aglio è originario delle zone desertiche dell’Asia e successivamente diffuso nelle zone del Mediterraneo dove ebbe grande successo in cucina e in medicina.

Ad oggi i maggiori produttori di aglio sono la Cina, con oltre 13 milioni di tonnellate l’anno e, a seguire, l’India con circa 830 mila tonnellate, la Corea del Sud, l ’Egitto e la Russia.

Caratteristiche e proprietà

La pianta è composta da fiori raggruppati in forma sferica, generalmente bianchi/verdastri, foglie molto lunghe e larghe circa 6-12 mm e un bulbo sotterraneo, composto a sua volta da vari bulbilli oblunghi ricoperti da una pellicola bianca. Il bulbo è la parte della pianta che viene utilizzata per le sue proprietà medicamentose e nutrizionali.

L’aglio è caratterizzato da un odore particolare dovuto a numerosi composti organici sulfurei, tra cui l’allicina, il più importante principio attivo dell’aglio. In base alla varietà dell’aglio l’aroma può presentare molteplici differenze nell’odore e nel sapore. Grazie all’allicina l’aglio gode anche di proprietà antimicrobiche, antimicotiche, anticolesteroliche e antidiabetiche.

Tra le sue proprietà fitoterapiche troviamo attività antitrombotiche e antidiarroiche, nonché azioni di protezione dall’arteriosclerosi, azione antiossidante e antigeriatrica, che quindi prevengono disturbi legati all’invecchiamento. L’aglio è inoltre un antipertensivo, antiaggregante, vasodilatatore e un buon digestivo dato dallo stimolo della produzione di acido cloridrico durante la digestione.

All’aglio è possibile attribuire anche un’azione antisettica e balsamica, per questo motivo è utilizzato come cura contro il catarro a livello di tutto l’apparato respiratorio, ciò è dovuto alla presenza di zolfo organico di cui l’aglio è particolarmente ricco.

Avvertenze, tossicità e controindicazioni

Nonostante non siano state ancora segnalate controindicazioni nell’uso dell’aglio, ma al contrario venga considerato innocuo e sicuro, sono stati riscontrati casi rari in cui l’assunzione eccessiva dell’aglio ha portato a disturbi gastroenterici, reazioni allergiche e dermatiti da contatto. In alcune persone, particolarmente sensibili, l’aglio può causare odori spiacevoli alla pelle e all’alito.

Utilizzo

L’aglio è comunemente usato in cucina e i benefici derivanti dalla sua assunzione, come abbiamo visto precedentemente, sono molteplici.  Può essere introdotto nella dieta anche tramite integratori infusi, perle o capsule. L’utilizzo dell’aglio non si limita solo ad un’assunzione interna, ma è possibile utilizzarlo anche per usi esterni come repellente per gli insetti e lenitivo per i morsi, questo grazie alle sostanze solforate in esso contenute o, ancora, utilizzato come disinfettante per le ferite viste le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.

Alla scoperta delle proprietà dell'aglio

Le prime indicazioni sull’utilizzo dell’aglio nella medicina sono da attribuire ai sumeri e come loro anche gli egizi, i greci e i romani ne facevano largo uso. L’aglio, considerato sacro, donava forza e resistenza ai soldati e veniva spesso prescritto per curare la lebbra e le ferite da battaglia.

Fonti: My-personaltrainer – Wikipedia – Viversano

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazione indesiderate.

TOPIC Aglio
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.