AttualitàLifestyle

Zuckerberg ha ucciso una capra con una pistola laser, una nuova moda della Silicon Valley?

Mark Zuckerberg ha ucciso una capra con una pistola laser, per poi cucinarla al co fondatore e CEO di Twitter Jack Dorsey. Si tratta di una moda della Silicon Valley o una stravaganza da miliardari?

Sembrerebbe che Zuckerberg abbia trascorso un anno uccidendo ogni animale che consumava, tra cui anche una capra. L’animale, secondo il co fondatore e CEO di Twitter Jack Dorsey, sarebbe stato prima stordito con una sorta di «pistola laser» e poi macellata direttamente dal padre di Facebook. Se nel 2019 la carne di capra sta diventando una vera e propria moda nella Silicon Valley e negli USA, macellare in casa la propria carne è ancora un privilegio per pochi Oltreoceano.

Zuckerberg capra laser
Foto da keystone

Perché Zuckerberg ha ucciso per un anno i propri animali

La sfida che si è posto Mark Zuckerberg è stata, per un anno, di uccidere tutti gli animali che avrebbe mangiato in casa, apprendere il modo giusto di macellarli e cucinarli. Un modo per prendere maggiore coscienza dell’impatto che nutrirsi quotidianamente ha sul mondo circostante, non solo da un punto di vista tecnico e ambientale, ma anche etico.

Questa scelta ha portato il CEO di Facebook ad un maggiore rispetto per gli animali, gli allevatori e chiunque lavori nel settore agroalimentare. Si è preso il tempo di scoprire ogni aspetto del sistema agroalimentare che ogni giorno ci fa trovare la carne nella corsia del nostro supermercato preferito, scoprendo i vantaggi dell’agricoltura integrata con l’allevamento.

Così Jack Dorsey si è trovato a cena da Mark Zuckerberg e ha assistito in prima persona all’uccisione di una capra, prima colpita con una pistola stordente, poi macellata e cotta al forno. Non un’esperienza a cui si può assistere tutti giorni, questo è poco ma sicuro, ma a detta del fondatore di Twitter non andò molto bene, al punto da essere costretto a mangiare solo una semplice insalata.

zuckerberg ucciso animali
Foto da Instagram

La moda della capra nella Silicon Valley

Qualche anno fa il latte di capra e i suoi derivati hanno cominciato ad essere sempre più ricercati nei supermercati, lasciando intuire che questo ingrediente potesse diventare un vero e proprio trend. Il 2019 potrebbe essere l’anno della carne di capra, come lascia intendere il numero sempre maggiore di aziende che stanno mettendo a punto prodotti a base di questa insolita – almeno per gli americani – materia prima.

Se per noi infatti il consumo di questo animale è la norma, negli Stati Uniti praticamente non esisteva un mercato della capra. Oggi le cose sono molto diverse, e anche ristoranti blasonati stanno cominciando ad inserire più spesso gli ovini nel loro menù. Perfino testate come Rolling Stone stanno dando spazio alla capre, segno inconfutabile che si trova davanti ad un vero e proprio trend.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.