FoodFrutta & Verdura

Yuzu, l’agrume giapponese che sta conquistando l’Inghilterra

Yuzu, l’agrume giapponese ancora poco noto in Italia, che dopo aver conquistato gli spagnoli ora fa impazzire l’Inghilterra.

Agli appassionati di alta cucina e di cucina giapponese, certamente non sarà sfuggito il recente food trend dello yuzu, un agrume giapponese particolarmente aspro che sta lentamente conquistando l’Europa, nonché le cucine di chef di fama internazionale.

yuzu agrume giapponese

Questo frutto, giunto in Occidente da pochi anni e attualmente coltivato solo in Spagna, si sta ora affermando anche in Gran Bretagna, dove la richiesta cresce a vista d’occhio.

Yuzu, il profumato agrume del Sol Levante

Sebbene la coltivazione dello yuzu sembra essere iniziata in Cina oltre 2000 anni fa, questo frutto viene ora prevalentemente coltivato in Giappone, nell’isola di Shikoku. A rendere speciale questo agrume è soprattutto il suo aroma intenso e delicato, mentre il sapore piuttosto aspro ricorda quello del limone o del pompelmo ma con una nota dolce simile alle clementine.

Yuzu agrume
Foto di Marx Food

Vista la sua acidità, raramente lo yuzu viene consumato fresco, ma ad essere utilizzate in cucina sono soprattutto la scorsa (che può essere candita) e il succo. In Giappone e in Corea, altro paese in cui è molto amato, lo yuzu viene principalmente utilizzato per insaporire salse e condimenti tradizionali, o per realizzare marmellate, gelatine e torte. In Occidente questo agrume viene utilizzato soprattutto in alta cucina, per esaltare pietanze dai sapori delicati, ad esempio a base di pesce, mentre la buccia viene utilizzata perlopiù in pasticceria per insaporire torte e dessert.


La nuova moda inglese dello yuzu

Lo yuzu ha fatto la sua prima apparizione in Europa nel 2012, quando ne fece richiesta lo chef francese di fama internazionale Jerome Banctel, intuendone prima di tutti le potenzialità in cucina, in piatti sia dolci che salati. Da allora l’esotico e versatile ingrediente ha iniziato non solo a far parlare di sé, ma il successo è stato tale da esserne avviata la coltivazione in Spagna, l’unico paese europeo che ha un clima mite idoneo.

In Gran Bretagna lo yuzu è arrivato nell’ultimo anno; inizialmente reperibile solo nei ristoranti di alta classe da chef rinomati, da qualche mese è anche possibile acquistare lo yuzu fresco in alcuni periodi dell’anno in negozi alimentari specializzati, al prezzo non proprio abbordabile di 8,50 euro al chilo (ovvero 25 volte più costoso di un limone). L’altra opzione, più popolare e disponibile tutto l’anno, è quella di comprarlo sotto forma di succo nei principali supermercati.

Yuzu Gran Bretagna

In Gran Bretagna lo yuzu viene spesso usato al posto di agrumi più comuni come limoni o lime per conferire un sapore aspro e fruttato a cocktail, dessert o piatti a base di pesce. A contribuire alla notorietà di questo frutto in Inghilterra anche il suo utilizzo nel corso della trasmissione televisiva «The Great British Bake Off», un’avvincente sfida tra panettieri amatoriali. Nell’ultimo anno il frutto giapponese è diventato così popolare e costoso in Gran Bretagna che alcune persone, nonostante il clima non particolarmente favorevole, hanno persino iniziato a coltivarlo.

TOPIC Agrumifrutta
blank
Nomade digitale, docente di social media marketing e scrittrice, appassionata di viaggi, arte, tecnologia e alimentazione vegetariana e vegana. In cucina ama prendere spunto dalle sue passioni, aggiungendo ingredienti naturali e un pizzico di creatività.