BevandeVini & Spumanti

Vino di kiwi biologico, la rara bevanda dall’India

Il vino di kiwi biologico è una bevanda molto rara in India e, in qualche modo, anche nel resto del mondo. Frutto di un grande spirito di adattamento, questa bevanda diventa di giorno in giorno più apprezzata.

Scoprire il vino di kiwi biologico vuol dire venire a conoscenza di una bevanda tra le più rare dell’India e del mondo. È difficile risalire a una tradizione particolarmente antica di questo vino, anzi, la sua origine potrebbe essere più attuale di quanto lasci intendere il suo luogo d’origine. Nei pochi posti in cui viene prodotto, infatti, sembra il risultato di una produzione legata alla sostenibilità e alla riduzione degli sprechi.

vino kiwi biologico

Come si produce il vino di kiwi biologico

L’ingrediente di partenza del vino di kiwi biologico è sempre lo stesso ovviamente, il kiwi, ma a seconda della zona in cui il vino viene prodotto l’ingrediente principale può essere leggermente ammaccato, e quindi invendibile al dettaglio, oppure ritenuto più adatto ad una lavorazione piuttosto che al consumo diretto. Ci sono anche paesi, come l’India, in cui le piante di kiwi sono utilizzate in maniera decorativa e i frutti non vengono mai consumati tutti.

Questo tipo di approccio aiuta enormemente le economie locali, che trovano una nuova e inaspettata fonte di reddito. La produzione vera e propria comincia con la fermentazione del succo di kiwi, dopo che il frutto è stato spremuto e filtrato con attenzione. Normalmente, a quanto è dato sapere, non vengono impiegati starter particolari con microrganismi selezionati, piuttosto si sfrutta la flora locale, naturalmente presente nei frutti.

Così ha inizio la fermentazione, seguita in maniera diversa da ciascun produttore in modo da ottenere un profilo aromatico e gustativo particolare. Qui le tecniche possono variare, così che ogni cantina abbia la possibilità di dare la sua personale interpretazione del vino di kiwi biologico. Chi lo ha assaggiato sostiene che il sapore ricorda in qualche modo quello di un Riesling, senza eccessive note dolci, conservando una certa freschezza.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.